Quanto pesano a bilancio gli esuberi della Juventus?

Danilo Luiz da Silva, Gonzalo Higuain
Juventus v SSC Napoli - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images

Nonostante i tempi ristretti tra la fine della stagione 2019/2020 e l'inizio della prossima, in casa Juventus si sta attuando una rivoluzione profonda. Una rivoluzione cominciata dalla panchina, con Pirlo al posto di Sarri e che continuerà in seno alla rosa bianconera. Tanti, infatti, gli elementi non più funzionali e che, quindi, sono con le valigie in mano. Con i dati di calcioefinanza.it e Gazzetta dello Sport, andiamo a vedere quanto pesano a bilancio questi esuberi.

Blaise Matuidi
Juventus v AS Roma - Serie A | Jonathan Moscrop/Getty Images

Partiamo da chi ha già liberato l'armadietto di Vinovo, ovvero Blaise Matuidi. Il centrocampista francese, infatti, ha lasciato Torino ed è, ormai, solo in attesa dell'annuncio ufficiale riguardante il suo passaggio all'Inter Miami di David Beckham. Una cessione, questa, che non porterà alcun introito alla Juventus, la quale ha accettato di risolvere il contratto, nonostante il cartellino di Matuidi pesasse ancora più di 7,5 milioni di euro a bilancio. Una minusvalenza a cui, però, fa da contraltare il risparmio di uno stipendio lordo quasi della stessa entità della cifra a bilancio (7,4 lo stipendio del francese).

Stesso ingaggio anche per Sami Khedira, destinato, al pari dell'ex compagno di reparto, alla rescissione del contratto. Nel suo caso, però, dato anche l'arrivo a costo zero nel 2015, la cifra a bilancio è di poco più di 100 mila euro. Ammortamento quasi nullo anche per Daniele Rugani che, in caso di cessione, consentirebbe alla Juventus di effettuare una buona plusvalenza. Senza dimenticare il risparmio a bilancio sullo stipendio lordo da 3,7 milioni.

Mattia De Sciglio
Juventus v AS Roma - Serie A | Jonathan Moscrop/Getty Images

Poco più 'pesanti', invece, De Sciglio, Pjaca e Perin. Per tutti e tre, infatti, Paratici potrebbe iscrivere una plusvalenza cedendoli per una cifra attorno ai 4 milioni. L'ex Milan, infatti, pesa appena 2,5 milioni, mentre gli altri due circa un milione in più. Come Rugani, inoltre, la società di Andrea Agnelli, in caso di cessione, risparmierebbe circa 4 milioni per gli ingaggi (3,7 quello di De Sciglio, 3,3 Pjaca e 4,2 Perin).

Risparmio molto più elevato se Paratici riuscisse a piazzare Federico Bernardeschi e Douglas Costa. Il primo guadagna, al lordo, 5,5 milioni, mentre il brasiliano addirittura 11. Non sarà, invece, difficile fare una plusvalenza con i loro cartellini. Entrambi, infatti, con l'ammortamento di questa stagione, valgono una decina di milioni a bilancio.

Gonzalo Higuain
Juventus v AS Roma - Serie A | Jonathan Moscrop/Getty Images

Discorso molto diverso, infine, per Higuain e Danilo. I due pesano ancora tantissimo a bilancio. L'argentino, infatti, complici i 90 milioni pagati nel 2016, a bilancio vale ancora 18 milioni. Difficile, quasi impossibile, riuscire a trovare una squadra in grado di pagare 20 milioni alla Juve e capace di sostenere il suo stipendio da quasi 14 milioni lordi. Danilo, invece, è arrivato solo un anno fa in un'operazione in cui era coinvolto Cancelo. Per aumentare la valutazione del portoghese si è finiti, però, per esagerare quella del brasiliano che risulta di 37 milioni. Senza dimenticare, poi, che l'ex City guadagna più di 6 milioni di euro. In entrambi i casi, si tratta di un'impresa per Paratici.

Rispondendo alla domanda "quanto pesano a bilancio gli esuberi della Juventus?" Possiamo rispondere: "Più di 120 milioni di euro".

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.