Primo Piano

Qualificazioni Mondiali: Morata trascina la Spagna, impresa Serbia

Andrea Gigante
L'esultanza degli spagnoli
L'esultanza degli spagnoli / Fran Santiago/GettyImages
facebooktwitterreddit

Cala ufficialmente il sipario sui gruppi A e B per le qualificazioni ai Mondiali del 2022. Spagna e Serbia battono rispettivamente Svezia e Portogallo e staccano così il pass per il Qatar all'ultima giornata. Andiamo a vedere nel dettaglio come si sono svolte le partite.

Portogallo-Serbia

La sorpresa della serata arriva dal gruppo A, dove la Serbia vince in rimonta in casa del Portogallo e si guadagna il primo posto e il conseguente pass per i Mondiali.

Eppure, per Cristiano Ronaldo e compagni la partita inizia subito bene. Dopo appena 2' Renato Sanches batte Rajkovic con un bel tiro di destro dal centro dell'area. I lusitani si trovano con un piede e mezzo già in Qatar, ma alla mezz'ora la Serbia trova il pareggio con Tadic, regalando ancora speranza ai suoi.

Negli ultimi minuti di gara, il CT Stojkovic tenta il forcing finale, inserendo diversi attaccanti. Tra questi, è Mitrovic a rivelarsi decisivo. Il bomber del Fulham approfitta di un cross al bacio di Tadic e batte Rui Patricio con un bel colpo di testa. Il Portogallo non ha nemmeno il tempo di reagire e il match si chiude sul 2-1 per la Serbia.

Il gruppo A si chiude con la Serbia prima con 20 punti e il Portogallo secondo a 17.

FBL-WC-2022-EUROPE-QUALIFIERS-POR-SRB
La delusione di CR7 / PATRICIA DE MELO MOREIRA/GettyImages

Spagna-Svezia

Come da pronostico, la Roja tiene il pallino del gioco per gran parte della partita, ma le occasioni più clamorose capitano per gli svedesi che però non riescono mai a capitalizzare. In particolare, l'uomo più pericoloso è Forsberg che mette in apprensione gli spagnoli in due occasioni.

Nella ripresa, Luis Enrique decide di mettere dentro l'artiglieria pesante: fuori uno spento De Thomas e dentro un Alvaro Morata assetato di gol. Ed è proprio lui a decidere l'incontro: dopo il palo colpito da Olmo da fuori area, l'attaccante della Juventus compie un movimento da bomber vero e si fionda sulla ribattuta, spingendo il pallone in rete da pochi passi. La Svezia prova il forcing finale, ma nemmeno l'ingresso di Ibrahimovic permette ai ragazzi di Andersson di trovare il pareggio.

Al termine del gruppo B, la Spagna arriva prima con19 punti; alle sue spalle la Svezia con 15.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit