Calcio estero

PSG-Basaksehir, sospeso Coltescu. La UEFA: "Comportamento inappropriato"

Alessio Eremita
Sebastian Coltescu
Sebastian Coltescu / FRANCK FIFE/Getty Images
facebooktwitterreddit

La UEFA ha sospeso ufficialmente Sebastian Coltescu per aver tenuto un comportamento inappropriato durante il match di Champions League tra Paris Saint-Germain e Istanbul Basaksehir. Il quarto uomo aveva rivolto frasi inqualificabili nei confronti di Pierre Webo, vice allenatore del club turco, da cui è scaturita l'interruzione della partita. Il massimo organismo calcistico d'Europa ha escluso il razzismo, decidendo comunque di punire il direttore di gara rumeno. Per lui, oltre allo stop fino al 30 giugno 2021, è prevista la partecipazione a un programma educativo prima di poter tornare in campo.

Paris Saint Germain v Istanbul Basaksehir - UEFA Champions League
Sebastian Coltescu / Xavier Laine/Getty Images

Sospensione Coltescu: il comunicato della UEFA

"A seguito di un'indagine condotta da un Ispettore Etico e Disciplinare UEFA (EDI) in merito agli eventi che hanno portato all'abbandono della partita di UEFA Champions League 2020/21 tra Paris Saint-Germain e İstanbul Basaksehir FK l'8 dicembre 2020 e il successivo procedimento contro gli ufficiali di gara Mr. Sebastian Constantin Coltescu e Mr. Octavian Sovre, l'Organo di Controllo, Etica e Disciplina UEFA (CEDB) hanno preso la seguente decisione: Sospendere il signor Sebastian Constantin Coltescu dall'espletamento della funzione di arbitro fino alla fine della stagione 2020/21, ossia fino al 30 giugno 2021, per violazione dell'articolo 11, paragrafo 1, dei regolamenti disciplinari UEFA (DR) e dell'articolo 6 (1) dei Termini e condizioni generali per gli arbitri che arbitrano le partite UEFA (GTC), ovvero per comportamento inappropriato durante una partita UEFA per la quale è stato nominato; ordinare al signor Sebastian Constantin Coltescu di partecipare a un programma educativo prima del 30 giugno 2021 alle condizioni stabilite dai servizi arbitrali UEFA; ordinare al signor Octavian Sovre di partecipare a un programma educativo il prima possibile ma prima del 30 giugno 2021 alle condizioni stabilite dai servizi arbitrali UEFA".


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.

facebooktwitterreddit