Juventus

Problema tifosi per la Juventus: dalla guerra social alla fuga dallo Stadium

Alessio Eremita
Juventus
Juventus / MIGUEL MEDINA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sono tanti i problemi che attanagliano la Juventus in questo avvio di stagione. I deludenti risultati ottenuti sul campo (sia in Serie A sia in Champions League) hanno scatenato il malumore dei tifosi bianconeri, che sui social si sono "sfidati" a colpi di like e tweet. In molti invocano l'esonero di Massimiliano Allegri, ritenuto il primo responsabile di questa catastrofe sportiva. Altri, invece, controbattono chiedendo la conferma dell'allenatore toscano. I sostenitori che manifestano la propria insoddisfazione sul web - almeno in gran parte - sono gli stessi che da diverse partite stanno disertando gli spalti dell'Allianz Stadium in occasione delle gare casalinghe.

Arkadiusz Milik
Juventus / Chris Ricco/GettyImages

Il campanello d'allarme era già stato avvertito con la pubblicazione dei dati ufficiali relativi alla campagna abbonamenti: 20.200 biglietti venduti, numeri decisamente lontani dal picco di 29.300 avuto nel corso della stagione 2018/19. Alla base del drastico calo c'è la sensazione del tifoso di essere semplicemente un fruitore di un servizio, un cliente insomma. Non si sente appagato, non coinvolge la famiglia e, talvolta, decide lui stesso di guardare dal divano la partita della "sua" Juve. Senza contromisure, l'effetto si è ampliato a una fetta enorme di bianconeri che ora sarà difficile da richiamare.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit