Serie A

Le probabili formazioni di Roma-Atalanta

Simone Catanzaro
Mourinho e Gasperini
Mourinho e Gasperini / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dopo le sconfitte contro Udinese e Ludogorets, la Roma di José Mourinho sembra aver ritrovato la retta via. Le vittorie contro Empoli e Helsinki hanno sicuramente dato fiducia e morale ai giallorossi, i quali adesso si preparano ad accogliere l'Atalanta, nel match valevole per la settima giornata del campionato di Serie A.

La probabile formazione della Roma contro l'Atalanta

Dopo alcuni cambi visti in Europa League, per il match contro la Dea Mourinho sembra intenzionato a schierare i suoi titolarissimi dal 1'. Smalling riprenderà il suo posto al centro della difesa e anche Dybala ed Abraham torneranno dall'inizio. Per il resto pochi dubbi. Cristante e Matic in mediana, con Pellegrini da raccordo sulla trequarti. Sulle fasce spazio alle incursioni di Celik (visto l'infortunio di Karsdorp) e Spinazzola.

La probabile formazione della Roma

Rui Patricio - Dopo il riposo in Europa League contro il Ludogorets, è tornato a difendere i pali giallorossi.
Mancini - Match tutto sommato senza rischi in Europa League. Contro l'Atalanta, però, il ritmo si alzerà notevolmente.
Smalling - Partito dalla panchina contro i finlandesi dell'Helsinki, tornerà a guidare la difesa giallorossa.
Ibanez - Nonostante delle prestazioni non brillanti nelle ultime uscite, Mourinho continua a dare fiducia all'ex atalantino.
Celik - Visto l'infortunio di Karsdorp, la corsia di destra sarà sua per diverse partite.
Matic - Un po' in affanno nelle ultime uscite, contro l'Helsinki ha tenuto bene il centrocampo, toccando un'infinità di palloni. Servirà la sua esperienza contro un centrocampo fisico come quello nerazzurro.
Cristante - Pilastro della mediana giallorossa, ritrova i suoi ex compagni.
Spinazzola - Anche lui fa parte della batteria degli ex della partita. Contro Hateboer si prospetta un duello tutto fisico e velocità.
Dybala - Senza dubbio l'uomo più in forma dei giallorossi. In Europa League entra e toglie le castagne dal fuoco alla Roma, dimostrando la sua qualità superiore.
Pellegrini - Il capitano sarà ovviamente in campo. Anche lui imprescindibile nell'economia del gioco di Mourinho, agirà alle spalle di Abraham.
Abraham - Torna titolare dopo il gol vittoria contro l'Empoli, dove si guadagnò, tra gli altri, anche l'abbraccio di un tifoso.

Roma-Atalanta, come potrebbero scendere in campo i giallorossi

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Matic, Cristante, Spinazzola; Dybala, Pellegrini; Abraham. Allenatore: José Mourinho.

La probabile formazione dell'Atalanta contro la Roma

La squadra di Gasperini deve ancora fare i conti con l'infortunio di Duvan Zapata. A sostituire il colombiano ci penserà giovane centravanti danese Højlund, che al momento è favorito su Muriel. Sulla trequarti due fra Ederson, Malinovskyi, Pasalic e Lookman, con i primi due favoriti. Per il resto pochi dubbi per il Gasp, orientato a riconfermare i restati uomini scesi in campo dal 1' contro la Cremonese.

La probabile formazione dell'Atalanta

Musso - Momento complicato per l'ex, ma nonostante ciò Gasperini è intenzionato a dargli ancora fiducia.
Toloi - Ormai titolarissimo come braccetto nella difesa a tre atalantina, avrà il compito di tenere a bada le incursioni giallorosse che arriveranno dal suo lato.
Demiral - Riscattato dalla Juventus si conferma un titolare per questa squadra. Con Abraham sarà un duello avvincente.
Okoli - Titolare al posto dell'infortunato Djimsiti, alterna buone prestazioni a momenti di sbandamento. Contro la Roma avrà un avversario non proprio comodo da contrastare come Paulo Dybala.
Hateboer - Ha fatto poco fin qui per quello a cui ci ha abituati in passato. Deve ritrovare il giusto smalto e chissà che ritrovarsi Spinazzola davanti non lo faccia tornare il giocatore di un tempo.
De Roon - Dalla partenza di Freuler è diventato lui il motore pulsante del centrocampo nerazzurro. Presenza costante e tanto lavoro sporco.
Koopmeiners - Autore di un inizio di campionato brillante con 4 reti segnate, l'ex AZ Alkmaar ha il compito di dare dinamicità e velocità alla manovra.
Soppy - Arrivato negli ultimi giorni di mercato come alternativa ad Hateboer, il 2003 ex Udinese si appresta a trovare la seconda maglia da titolare consecutiva, dopo quella contro la Cremonese.
Ederson - Fin dal suo arrivo, al netto dell'infortunio iniziale, il brasiliano ha dimostrato di essere un giocatore duttile e funzionale al gioco nerazzurro.
Malinovskyi - Era a un passo dalla partenza ma alla fine è rimasto trovando il gol del momentaneo vantaggio contro il Milan. Non è forse il giocatore ideale per l'idea di calcio gasperiniana, ma quando gioca il suo apporto lo dà sempre.
Højlund - È un'autentica forza della natura. Ogni volta che entra in campo dà sempre la sensazione di poter creare pericoli nonostante la giovanissima età. Questo ragazzo promette benissimo.

Roma-Atalanta, come potrebbero scendere in campo i nerazzurri

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Okoli; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Soppy; Ederson, Malinovskyi; Højlund. Allenatore: Gian Piero Gasperini

facebooktwitterreddit