Premier League

La Premier League vuole incrementare gli incassi da diritti TV negli USA: obiettivo 2 miliardi di dollari

Niccolò Mariotto
Premier League
Premier League / Visionhaus/Getty Images
facebooktwitterreddit

La Premier League guarda agli Stati Uniti per incrementare i ricavi da diritti TV. L'accordo per la trasmissione del campionato inglese negli USA terminerà alla fine di questa stagione, presto i club si ritroveranno per discutere l’argomento: a riportarlo è l'agenzia Bloomberg.

Premier League
Premier League / Robbie Jay Barratt - AMA/Getty Images

Nonostante la Premier League sia più che soddisfatta del lavoro svolto questi anni dalla NBC, in tanti vedono la scadenza dell'accordo come un'opportunità per raddoppiare o triplicare gli incassi dai diritti televisivi e, per questo, i vertici del campionato inglese stanno sondando il mercato statunitense alla ricerca di nuovi broadcaster.

L'attuale accordo prevede che la NBC sborsi 150 milioni di dollari all'anno per trasmettere i match di Premier negli USA e per un eventuale rinnovo dovrebbe investirne almeno 300: ciò porterebbe il valore totale dell’operazione intorno ai 2 miliardi di dollari. L'obiettivo è quello di superare l'offerta da 175 milioni l'anno di ESPN per trasmettere le gare di Liga negli Stati Uniti.

NBC
NBC / David McNew/Getty Images

Stando alle notizie in arrivo da Oltreoceano, in corsa per aggiudicarsi i diritti ci sarebbe l'uscente NBC ma anche la stessa ESPN, Warner Media, ViacomCBS ed Amazon (che si è già assicurata i diritti della Premier League in alcuni stati europei).


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di calcio estero.

facebooktwitterreddit