Premier League

Premier League sempre più ricca? In arrivo quasi 3 miliardi dagli USA per i diritti tv

Andrea Gigante
Premier League
Premier League / Catherine Ivill/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Premier League è ormai da tempo uno dei tornei calcistici più ricchi al mondo e, secondo quanto riportato da Calcio & Finanza, il suo giro d'affari potrebbe crescere ulteriormente. I vertici della Federcalcio inglese hanno iniziato infatti a sondare il terreno per la cessione dei diritti televisivi negli Stati Uniti, visto che l'attuale accordo scadrà al termine della stagione.

Nel 2016 Comcast mise sul piatto 1,1 miliardi di dollari per permettere alla CNN di trasmettere le partite delle grandi franchigie di Premier per i successivi 6 anni. In questo tempo, il valore del campionato inglese è però cresciuto esponenzialmente e questa cifra è destinata a fare altrettanto. The Athletic è certo: per il pacchetto dei prossimi 9 anni, si partirà come minimo da 3 miliardi di dollari (2,6 miliardi in euro).

The CNN logo is seen atop its bureau in Los Angeles,...
La CNN detiene i diritti della Premier League / SOPA Images/GettyImages

Se fosse vero, questa somma sarebbe la più alta mai versata da un'emittente per mandare in onda un campionato di calcio. Praticamente, una singola stagione di Premier League verrebbe a costare circa 289 milioni di euro, tutti da dividere tra i 20 club della massima serie britannica. L'accordo ancora in vigore parla invece di 150 milioni all'anno.

Per la prima volta, anche negli Stati Uniti verrà introdotta la possibilità di assegnare i diritti televisivi a più di un broadcaster. La Federcalcio inglese ha infatti messo a bando quattro diversi pacchetti. Così i pretendenti, tra i quali si annoverano anche DAZN e Amazon Prime Video, dovranno scegliere tra le seguenti soluzioni:

  1. La trasmissione in esclusiva di tutte le 380 partite di Premier League;
  2. La co-esclusiva degli incontri tra due piattaforme;
  3. Le partite di prima, terza, quinta, settima e nona scelta nei turni dispari di campionato e la seconda, quarta, sesta, ottava e decima scelta nei turni pari;
  4. Le condizioni precedenti, ma in maniera capovolta.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit