Milan

Pioli: "Un punto guadagnato? Il Milan gioca sempre per vincere"

Andrea Gigante
Stefano Pioli
Stefano Pioli / MARCO BERTORELLO/GettyImages
facebooktwitterreddit

Un gol di Beto mette paura al Milan ma Ibrahimovic fissa il risultato contro l'Udinese sull'1-1. Al termine della partita, Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione dei suoi giocatori. Ecco le parole del tecnico dei rossoneri.

FBL-ITA-SERIE A-UDINESE-AC MILAN
Pioli e Messias / MARCO BERTORELLO/GettyImages

Su Brahim Diaz:
"Non è il suo momento migliore. Ha avuto due belle occasioni, una per tempo. Segnare lo aiuterebbe a migliorare la sua prestazione. Ora deve solo continuare ad allenarsi e pian piano tornerà al suo livello".

Sui 3 cambi all'intervallo:
"Volevo una gestione della palla più pulita, più veloce. Poi abbiamo provato a giocare sugli esterni con Saelemaekers a sinistra e Messias a destra, tenendo i terzini più bassi. Siamo riusciti a saltare l'uomo in alcune situazioni, poi a volte abbiamo cercato Ibrahimovic con palle alte e di andare sulla seconda palla. Sapevamo che così potevamo arrivare al pareggio e per fortuna ce l'abbiamo fatta".

Sulla mancanza di brillantezza:
"Sicuramente quando trovi difese così piazzate l'uno contro uno ti serve a risolvere diverse situazioni. Ci è mancata molto la lucidità nella scelta. Abbiamo quasi sempre cercato di portare avanti le azioni sullo stesso lato invece avremmo dovuto fare un giro in più e obbligare gli avversari a spostarci. Non è stato un primo tempo brillante, il gol che abbiamo concesso ci ha tolto convinzione e la partita si è complicata. Sono soddisfatto dei miei giocatori perché la serata non era delle migliori e abbiamo provato fino alla fine a riprendere una partita del genere. Dobbiamo ritrovare la nostra qualità perché siamo stati poco convinti".

Punto guadagnato oppure occasione persa?
"Noi giochiamo sempre per vincere, se non ci riusciamo non siamo mai soddisfatti totalmente. La partita si era messa molto male ed è stato importante portare a casa un risultato positivo. La squadra non voleva perdere. Purtroppo siamo usciti dalla Champions, ora ci sono campionato e Coppa Italia e noi partiamo dai piccoli obiettivi: l'anno scorso di questi tempi avevamo fatto 43 punti e vogliamo migliorare questo risultato".

Su Bakayoko:
"Bakayoko non doveva stare tra le linee, doveva legare con i due attaccanti dell'Udinese. Anche nel passaggio sbagliato di Bennacer, lui era troppo alto e aveva il corpo spalle alla porta. Oggi si è abbassato Bennacer tra i due difensori, non sempre abbiamo costruito in maniera pulita".

Sulle assenze:
"Quello più vicino al recupero è Giroud, sarebbe importante. Domani mattina ci alleneremo, poi faremo un paio di giorni di riposo perché in questi momenti è importante sia lavorare sia riposarsi. Avremo una settimana per preparare una grande partita contro il Napoli. Vogliamo giocare con vincere e dobbiamo fare meglio di stasera".

Su Ibrahimovic:
"Vuole sempre segnare e aiutare la squadra a vincere. Ci ha creduto fino alla fine e ha fatto un bel gol".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit