Milan

Pioli: "Ibra e Leao out, ora i 3 punti. Gol annullato col Napoli? Non era fuorigioco"

Antonio Parrotto
Stefano Pioli
Stefano Pioli / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Vigilia di Empoli-Milan per Stefano Pioli. L'allenatore rossonero è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match di domani contro il club toscano. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore, che ha parlato anche del gol annullato a Kessie, per fuorigioco di Giroud, nel finale di Milan-Napoli.

Empoli è la gara migliore o peggiore in questo momento?
"Difficile dirlo, è un avversario forte, che ha battuto la Juve e il Napoli. Gioca bene al calcio, dipenderà molto dalla nostra prestazione".

Come sta vivendo questa fase?
"E' normale quando i risultati non vengono essere meno sereni, ma più determinati. Il nostro obiettivo era fare più punti del girone d'andata dell'anno scorso, ma non ci siamo riusciti. Domani importanti i tre punti per rimetterci in carreggiata".

Cosa non ti è piaciuto di quello che hai letto in questi giorni?
"Leggo poco, ma alcune cose sono utili per migliorare. Contro il Napoli il Milan ha fatto una buona gara. Commettiamo degli errori che non ci stanno permettendo di fare risultato, chiaro che bisogna fare qualcosa in più. Ci vuole più qualità".

Cosa dice a chi sostiene che il Milan ha finito la benzina?
"E' una bufala. Quando si vince si corre meno degli avversari, quando si perde di più. Quello che conta è la qualità del gioco, non quanto si corre". 

Il gol annullato a Kessie.
"Credo che l'interpretazione della regola non sia corretta.  Il club si sta facendo sentire nelle sedi giuste, è inutile farlo pubblicamente. Nella dinamica del calcio Giroud non è in fuorigioco, è gol".

Anche contro l'Atletico Madrid avevate tanti assenti, ma avete vinto...
"Contro l'Atletico è stata una delle migliori partite, abbiamo tocca picchi di qualità importante. Mancavano tanti giocatori anche lì. Stiamo mancando un po' nella fluidità della manovra e negli ultimi 30 metri". 

Stefano Pioli
Stefano Pioli / Marco Canoniero/GettyImages

Come sta Theo?
"Theo è diventato più completo, ora fa meglio anche la fase difensiva. Ci dà tanto in fase offensiva. Sta meglio, spero che domani sia in condizioni ottimali". 

Qual è la causa dei tanti infortuni?
"Abbiamo alzato il livello di prevenzione e recupero. Il numero di infortuni muscolari a novembre è stato troppo elevato e alla lunga la puoi pagare. Il problema lo stiamo superando e lo supereremo dopo la sosta di Natale. Nel girone di ritorno dovremo fare più punti. Se vinciamo domani saranno 42 punti nel girone di andata, sarebbe un bel bottino".

Cosa si aspetta dal mercato di gennaio?
"Il livello del campionato è alto, ci sono tante squadre che possono fare lunghe serie di vittorie. Noi siamo una di queste squadra. Dobbiamo puntare a fare 6, 7 o 10 vittorie di fila. Dobbiamo fare il nostro calcio, sperando che nel 2022 tutti i miei giocatori siano in salute. Per quanto riguarda il mercato, la società ha sempre fatto bene a gennaio. Se potremo migliorare la rosa lo faremo". 

Come sta Leao?
"Sta meglio, domani non ci sarà. Ci sarà il 6 gennaio. Domani non ci sarà Zlatan, per un sovraccarico al ginocchio".

Quanto conta avere Florenzi al top?
"Molto, mi piacciono le sue caratteristiche. E' un giocatore molto utile, è intelligente, sta bene anche fisicamente. E' un giocatore importante che ci può dare una grande mano".

Che Empoli ti aspetti?
"Un Empoli molto dinamico, l'unica squadra che gioca con il rombo e che si muove tanto. I giocatori dell'Empoli fanno le cose giuste, quindi sono allenati molto bene".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit