Milan

Pioli: "L'unione è la forza di questo Milan. Ibrahimovic? Sempre incavolato"

Stefano Pioli
Stefano Pioli / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Milan tornerà in campo domani, nel lunch match della domenica di Serie A, affronterà il Venezia in trasferta. Stefano Pioli è tornato a parlare, in conferenza stampa, dopo il successo interno con la Roma ottenuto nella prima giornata di ritorno. Queste le sue parole:

Sulla reazione alle assenze: "Un senso di responsabilità e unione, un senso di appartenenza. Il gruppo lavora insieme per dare il massimo e lo fa con grande passione. L'unione e la compattezza sono la forza di un gruppo e cercano di dare il massimo sempre" riporta Milan News.

Rafael Leao
Esultanza rossonera / Ciancaphoto Studio/GettyImages

L'errore di Ibrahimovic su rigore: "Zlatan è sempre incavolato, ce l'ha sempre con qualcuno per tirare fuori da se stesso e dagli altri le motivazioni. Non è contento del rigore sbagliato, ma è contento per l'apporto dato. Domani metterà in campo la determinazione di cui c'è bisogno".

Su Leao: "Si sta avvicinando al 100%, ha bisogno di minutaggio. Credo che debba continuare a lavorare con ambizione, può diventare un giocatore forte nel panorama europeo e mondiale".

Sul momento della squadra: "La squadra l'ho vista bene. Da sempre, quando vinciamo corriamo meno degli avversari, perché vuol dire che abbiamo tenuto di più la palla. Dal punto di vista fisico l'abbiamo gestita bene".

AC Milan vs Liverpool FC - UEFA Champions League
Pioli e Ibra / Anadolu Agency/GettyImages

Emergenza Covid e porte chiuse possibili: "E' un momento particolare e dobbiamo stare attenti, rispettando i protocolli per essere il più sicuri possibile. E' un momento imprevedibile, per cui stimoliamo tutti i giocatori a essere pronti a giocare. Abbiamo sofferto tanto l'assenza dei tifosi. Il calcio è fatto per i tifosi, ma anche loro devono fare la loro parte rispettando le regole".

Sulla gestione dei diffidati: "Non ci sono partite meno importanti, tutte valgono tre punti. Domani è importantissima per continuare il nostro cammino. E' un momento imprevedibile, un giocatore può esserci domani e non lunedì, finché stanno bene giocano quelli che ritengo migliori".

Su Ibra rigorista: "Li tirerà se giocherà".

Sulla gestione dell'emergenza Covid: "Campionato falsato? La stagione è questa, bisogna sapersi adattare e rispettare certe situazioni. Mi sembra che tutti i campionati europei ci sono partite che si giocano e altre no. Siamo contenti di avere giocato, affrontiamo una squadra che non ha giocato, sarà un bene o un male... difficile prevederlo. Dobbiamo mettere in campo una prestazione solida per cercare di vincere la partita. Noi rispettiamo le decisioni".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit