Milan

Pioli: "Ci è mancata lucidità. Volevo fare turnover ma ci mancavano alcuni giocatori"

La redazione di 90min
Stefano Pioli
Stefano Pioli / Danilo Di Giovanni/GettyImages
facebooktwitterreddit

Al termine della sfida pareggiata dal Milan contro il Sassuolo, il tecnico rossonero Stefano Pioli si è presentato ai microfoni di DAZN per parlare del match e analizzare il tutto.

"È mancata lucidità. Bisogna leggere meglio le situazioni e cosa concede l'avversario. Eravamo partiti bene, poi il Sassuolo si è abbassato e abbiamo messo troppa frenesia, soprattutto nei movimenti. La partita è diventata sporca ed è mancato ritmo. Sicuramente ci sarebbero stato più soluzioni con Origi e Rebic, ma De Ketelaere ha già fatto l'attaccante. Dal 70' in poi abbiamo giocato come se mancasse un minuti alla fine della partita".

"Avevamo spazi, ma quando si sono abbassati la partita è cambiata. Abbiamo anche concesso qualche ripartenza di troppo e una squadra matura una situazione del genere dovrebbe gestirla meglio. A volte capitava di avere cinque giocatori pronti ad andare in profondità quando ne basterebbero due. Avevamo troppo voglia di vincere e fare la partita, e questo fa perdere lucidità. Non mi è piaciuto la partita, troppi mezzi falli e troppi fischi".

"Nel derby sarà un'altra gara. Dobbiamo prepararla meglio dal punto di vista tattico e fisico. Volevo fare più turnover oggi ma ci sono mancati diversi giocatori. Questo risultato non scalda il derby. Il Derby è il Derby. Va al di là della classifica. Conosciamo la sua importanza e prepareremo il match come andrà preparato".

facebooktwitterreddit