eSports

PES cambia volto: si chiamerà eFootball e sarà free to play

Andrea Gigante
La nuova idea di Konami
La nuova idea di Konami / SOPA Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

Nell'eterna lotta tra FIFA e PES per contendersi lo scettro di miglior videogame a tema calcistico, Konami ha deciso di cambiare totalmente le carte in tavola: dalla prossima stagione il tradizionale Pro Evolution Soccer cambierà nome, diventando semplicemente eFootball. Ma non è l'unica novità, visto che la stessa casa di produzione ha annunciato che si tratterà di una versione free to play.

Poche ore fa, Konami ha anche lanciato il trailer ufficiale di eFootball.

Il progetto dei creatori di PES e Winning Eleven è molto ambizioso: l'obiettivo è staccare il gioco dal concetto di stagionalità. Infatti, non esisterà un eFootball 2022, 2023 etc, ma una sola versione che verrà rinnovata continuamente tramite update corposi che serviranno ad allinearsi alle nuove annate.

Per riassumere efficacemente la portata innovativa di eFootball sul panorama e-gaming, prendiamo in considerazione 3 concetti chiave:

Gratuità

Come abbiamo detto, eFootball non uscirà in una versione nuova ogni anno, ma sarà un gioco digitale che con il passare dei mesi offrirà agli utenti la possibilità di aggiungere contenuti aggiornati.

Ma sarà completamente gratuito?

Chiaramente no. Il proposito di Konami è di costruire un'esperienza videoludica completamente a misura di utente. Pertanto, gli appassionati di calcio italiano acquisteranno le squadre, le patch, gli stadi e i palloni della Serie A. Tuttavia, per rendere ancora più entusiasmante il gioco, saranno presenti alcuni elementi sbloccabili tramite sfide simile alle Battle Pass, chiamate Match Pass.

Cross-play

Konami è anche intenzionata ad abbattere le barriere tra le diverse piattaforme. Infatti, eFootball si munirà nei prossimi mesi di un modello cross-platform, in modo tale da permettere ai videogiocatori di tutto il mondo di affrontarsi tra di loro indipendentemente dalla console in loro possesso, sia essa next-gen o mobile. A questo proposito, dovremo probabilmente dire addio a PES-mobile che, nonostante il grande successo, verrà cancellato.

Next-gen

eFootball guarda ovviamente alle console di nuova generazione, tenendo però ancora in considerazione le vecchie piattaforme. Konami ha già annunciato che il gioco sarà disponibile per PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X, Xbox Series S, Xbox One, Windows 10 (PC), Steam (PC), iOS, Android; manca tuttavia una conferma per la versione su Switch.

Dal punto di vista grafico, il nuovo gioco di Konami sarà interamente realizzato grazie all'Unreal Engine di Epic Games che conferirà un realismo mai visto prima.

Seitaro Kimura, Konami Digital Entertainment Producer della serie eFootball commenta con orgoglio l'innovatività che il nuovo gioco porterà con sé:

“Partendo dalle solide fondamenta dell’Unreal Engine, che ci ha permesso di ricreare e migliorare sensibilmente le espressioni dei giocatori, abbiamo apportato numerose modifiche per creare un nuovo motore grafico calcistico che sosterrà eFootball negli anni a venire”.

Per accompagnare la nuova grafica iperrealista, Konami ha ideato un innovativo sistema per le animazioni. Il Motion Making permette di incamerare una vasta gamma di mosse e movimenti tratti direttamente da giocatori reali e di scegliere quella più adatta e realistica a seconda della situazione di gioco. Se vogliamo, il principio è simile all'HyperMotion di FIFA 22, tuttavia i creatori precisano che questo sistema sarà applicato a ogni piattaforma, anche quelle mobili.

Inoltre, gli addetti alla realizzazione di eFootball si sono serviti di due consulenti d'eccezione: Andrés Iniesta e Gerard Piqué, che si sono occupati della cura nello sviluppo del gioco offensivo e difensivo.

E My Club?

Non è stata ancora fatta menzione né su MyClub, una sorta di Ultimate Team versione PES, né sulla Master League, la tanto amata modalità carriera. Come riferisce però IGN Italia, probabilmente una o entrambe verranno sostituite da un'inedita modalità “Team Building", della quale non conosciamo ancora niente.

La roadmap di eFootball

"Grazie alla potenza offerta dalle console di nuova generazione e al lavoro svolto a stretto contatto con calciatori d’élite, eFootball offre il gameplay più intenso e realistico che abbiamo mai realizzato. Mostreremo il gameplay nel dettaglio il prossimo mese, quindi rimanete sintonizzati”. Con questa dichiarazione, Seitaro Kimura rimanda ogni discorso relativo al gameplay. Tuttavia, Konami pubblica una roadmap per accompagnare i tifosi verso eFootball, un gioco che potrebbe rivoluzionare il gaming calcistico.

Inizio autunno:

  • Esperienza di gioco rivoluzionata supportat dall'Unreal Engine
  • Matchmaking cross-generation (PlayStation 5 vs. PlayStation 4, Xbox Series X|S vs. Xbox One, ecc.)
  • Match in locale con FC Barcelona, Juventus, FC Bayern, Manchester United e altri club

Autunno:

  • Matchmaking cross-platform tra console e PC (PlayStation®5 vs. Xbox Series X|S, PlayStation 5 vs. PC Steam, ecc)
  • Modalità Team Building (Nome da confermare) disponibile - costruite il vostro team acquistando giocatori
  • Campionati Online (Nome da confermare) disponibile - scendete in campo con la vostra squadra per competere a livello mondiale
  • Sistema Match Pass - guadagnate oggetti e giocatori giocando a eFootball

Inverno:

  • Aggiunta del supporto ai controller per dispositivi Mobile
  • Matchmaking cross-platform completo tra tutte le piattaforme disponibili, inclusi dispositivi mobile quando utilizzati con un controller compatibile.
  • Inizio tornei eSport professionali e amatoriali

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit