Inter

Perisic o Gosens: perché scegliere? Per l'Inter sono una risorsa

Andrea Gigante
Perisic e Gosens
Perisic e Gosens / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Alla vigilia del match contro lo Spezia, tutti gli addetti ai lavori davano per certa la titolarità di Robin Gosens sulla fascia sinistra dell'Inter. Tuttavia, Simone Inzaghi si è affidato ancora una volta a Ivan Perisic, per buona pace dei fantallenatori che avevano schierato il tedesco.

In un momento così delicato per la stagione dei nerazzurri, il tecnico bada al sodo e il croato è il giocatore che ora come ora garantisce maggiori sicurezze. D'altronde, conosce meglio i suoi schemi e, soprattutto, è fisicamente al 100% non avendo rimediato alcun infortunio durante l'anno.

I tifosi si aspettano però di vedere Gosens in campo con maggior continuità. Il classe '94 ha attraversato un'annata difficile, complice il problema alla coscia che l'ha tenuto lontano dai campi a lungo, ma è indubbiamente uno dei migliori interpreti di quel ruolo in tutta la Serie A.

Robin Gosens
Robin Gosens / Marco Canoniero/GettyImages

Altrimenti non si spiegherebbe l'investimento che l'Inter farà per riscattarlo dall'Atalanta al termine del prestito. Al momento della trattativa, Marotta e Ausilio hanno infatti promesso a Percassi che al termine dei 18 mesi i nerazzurri verseranno nelle casse bergamasche quasi 30 milioni di euro (25 milioni fissi più altri bonus eventuali). Una cifra considerevole che fa di Gosens un protagonista per il prossimo futuro.

Quest'anno gli interisti dovranno abituarsi a vedere il tedesco in panchina, perché un Perisic in forma è impossibile da lasciar fuori. Nella sfida di ieri pomeriggio, il croato ha inizialmente commesso uno svarione e, dopo aver ringraziato Handanovic per averlo salvato, ha servito l'assist per il raddoppio firmato da Lautaro, offrendo ancora una volta una prova in cui quantità e qualità si intrecciano come per magia.

Il futuro del 44 nerazzurro resta però un rebus. Il suo contratto scade il prossimo giugno e le parti non si sono ancora accordate sul prolungamento. Qualora però dovessero farlo, Inzaghi si ritroverebbe la prossima stagione con una coppia di esterni davvero invidiabili. In una stagione calcistica che diviene via via più densa, anche i subentranti devono garantire un livello molto alto e poter avere a disposizione sia Gosens sia Perisic è un lusso per chiunque.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit