Perdite per la Premier a porte chiuse? No, aumentano i ricavi da sponsor. Una partita può valere fino a 2,2 mln

Sergio Aguero
Manchester City v Arsenal FC - Premier League | Laurence Griffiths/Getty Images

Si è discusso e si sta discutendo molto sull'impatto finanziario delle gare a porte chiuse sui bilanci dei club. In Serie A, ad esempio, giocare 124 partite a porte chiuse porterà a -100 milioni di euro di ricavi da stadio complessivi, con la Juve che è tra i club più colpiti.

Anche in Premier, naturalmente, mancheranno gli incassi da stadio ma come spiega uno studio di Nielsen Sports sull’esposizione dei brand negli impianti tramite tv, piattaforme OTT e, in misura minore, social media riportato da Calcio&Finanza, le partite a porte chiuse possono trasformarsi anche in opportunità, specie per gli sponsor.

Paul Pogba, Eric Dier
Tottenham Hotspur v Manchester United - Premier League | Shaun Botterill/Getty Images

I loro brand potrebbero avere maggiore visibilità visti gli spazi vuoti e questo potrebbe generare un valore globale compreso tra 700 mila e 2 milioni di sterline a partita (770 mila-2,2 milioni di euro. Le tribune laterali potrebbero portare un incasso da 100 a 300 mila sterline, le curve tra 70 e 200 mila sterline. La posizione migliore rimane quella su entrambi i lati del terreno di gioco all’altezza del centrocampo, che può valere tra le 200 mila e le 600 mila sterline. Sono cifre superiori rispetto a quanto un partner principale può generare sugli spazi LED. Inoltre, potrebbero anche aumentare gli ascolti per le gare trasmesse in tv e i nuovi piani per la trasmissione delle partite potrebbero impattare significativamente.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!