Lazio

Perché Milinkovic-Savic potrebbe restare alla Lazio

Stefano Oriolo
Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio claps during the Serie A...
Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio claps during the Serie A... / Insidefoto/GettyImages
facebooktwitterreddit

Era la mattina del 25 Luglio 2015 quando sembrava tutto fatto per il passaggio di Sergej Milinkovic Savic dal Genk alla Fiorentina. L'arrivo del centrocampista serbo nel capoluogo toscano sembrava aver messo fine alla querelle di mercato tra Fiorentina e Lazio. In realtà, la situazione era molto diversa: Sergej aveva già firmato un pre contratto con il club capitolino e questo fece infuriare la dirigenze del Genk che per ripicca trattò esclusivamente con il club viola accettandone l'offerta. L'arrivo in sede a Firenze, il dietrofront, le lacrime e pochi giorni più tardi la firma con la Lazio. È questo l'inizio della storia d'amore tra Sergej Milinkovic Savic e il club biancoceleste.

Sergej Milinkovic-Savic
SS Lazio v US Sassuolo - Serie A / Giuseppe Bellini/GettyImages

"Non possiamo aspettare i comodi di un ragazzino di 20 anni”. Da queste dichiarazioni del 2015 del ds della Fiorentina Pradè, sono passati 7 anni... 7 anni in cui "il ragazzino di 20 anni" è riuscito a prendersi in mano le chiavi del centrocampo laziale diventando sin da subito perno della squadra ma soprattutto idolo dei tifosi collezionando 287 presenze totali tra coppe e campionato, 56 goal e 40 assist. Ma quello che impressiona di più non sono i numeri, bensì le prestazioni abbinate ad una tecnica cristallina che lo portano oggi ad essere uno dei centrocampisti più forti del campionato italiano e nel panorama mondiale.

Sergej Milinkovic Savic
SS Lazio v US Sassuolo - Serie A / Paolo Bruno/GettyImages

Le prestazioni di Sergente sono ormai da anni sotto gli occhi di tutte le big d'Europa e la Lazio probabilmente faticherà a trattenerlo al fronte di un offerta importante. Malgrado le costanti sirene di mercato, però, Milinkovic ha sempre esternato amore e riconoscenza verso la società e i tifosi, tutto dimostrato in questi 7 anni, dove nonostante offerte importanti, ha sempre deciso di rimanere li, dove si sente a casa e dove ricopre un ruolo chiave anche con il nuovo progetto Sarri.


Se Milinkovic sceglierà di restare, lo farà da leader e costantemente al centro del progetto Lazio. La volontà del giocatore sarà fondamentale, che a 27 anni, nel pieno della sua carriera ha già scritto la storia recente del club romano e che nonostante meriterebbe scenari più prestigiosi ha sempre messo il cuore davanti l'aspetto economico regalando dinamiche romantiche di un calcio ormai dimenticato.
Una nuova estate di fuoco si avvicina.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit