10 anni di 90min

Perché Lionel Messi è il miglior giocatore dell'ultima decade

Marco Deiana
Lionel Messi
Lionel Messi / 90min
facebooktwitterreddit

Sono tanti i motivi per cui Lionel Messi è il giocatore degli ultimi 10 anni. La metrica più scontata è quella relativa al premio come miglior giocatore del mondo, vinto quattro volte (2011, 2012, 2015 e 2019) negli ultimi dieci anni e che ha portato a sei, il conto dei Palloni d'Oro vinti in carriera.

Prima che Messi riscrivesse la storia, i tre Palloni d'Oro vinti (a testa) da Johan Cruyff, Michel Platini e Marco van Basten erano considerati un risultato incredibile, praticamente impossibile da superare. Il vecchio record però è stato totalmente disintegrato dall'argentino e nessuno - almeno a breve - riuscirà a superare l'ex fuoriclasse del Barcellona.

Una indicazione della grandezza di Lionel Messi rispetto a tutti gli altri, è che una stagione deludente (per i suoi standard, si intende) sarebbe comunque ritenuta eccezionale per qualsiasi altro calciatore. Dal 2011, quindi negli ultimi 10 anni, la Pulce non è mai scesa sotto i 31 gol stagionali. Se consideriamo solamente il campionato, nello stesso periodo non è mai sceso sotto le 25 reti a stagione.

Qualcosa di straordinario è accaduto nella stagione 2011-12: Leo ha realizzato ben 73 gol stagionali con il Barcellona. Neanche Cristiano Ronaldo, al suo apice assoluto, è riuscito ad avvicinarsi a questi numeri. Mentre qualsiasi altro attaccante di livello mondiale avrebbe difficoltà a segnare 73 gol in due stagioni.

Negli ultimi dieci anni Messi non ha mai smesso di vincere trofei o battere record. Ha messo le mani su sei titoli di Liga e due Champions League. Nel 2011 con il suo terzo trionfo in Champions League in assoluto, è stato il talismano e la ciliegina sulla torta di una squadra - il Barcellona - considerata - da diversi addetti ai lavori - la più grande formazione nella storia del calcio.

Sicuramente ci vuole un talento enorme per stare al di sopra di giocatori del calibro di Xavi e Don Andrés Iniesta, due calciatori di livello mondiale. La grandezza di Leo Messi è da ricercare non tanto nella sua abilità tecnica o nei risultati, ma soprattutto nella sua continuità nel corso degli anni.

Prima di Messi, il record di gol nel Barcellona era di "appena" 232 reti, stabilito da Cesar Rodriguez negli anni '50. L'argentino l'ha prima raggiunto nel marzo del 2012, quando aveva solamente 24 per poi disintegrarlo nelle stagioni successive: la Pulce ha lasciato i blaugrana nell'estate 2021 con 672 reti all'attivo. Numeri da capogiro, difficilmente raggiungibili (almeno in breve tempo).

Tra gli altri record di Messi con la maglia del Barça c'è anche quello di giocatore con più presenze nel club: 778. Difficilmente ci saranno altri calciatori in grado di giocare in grado di mettere insieme così tante presenze, soprattutto in uno dei migliori club al mondo.

Con il suo modo di giocare e di fare calcio ha ridefinito completamente gli standard massimi del livello di gioco. Probabilmente poteva vincere di più a livello internazionale con l'Argentina. Ha sfiorato più volte il titolo, ha vinto il trofeo di miglior giocatore del Mondiale 2014, ma per sollevare una coppa con l'Albiceleste ha dovuto attendere quest'estate, quando è riuscito a trionfare nella Copa America. E come sempre è stato decisivo.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit