Inter

Perché l'Inter deve puntare su Casadei

Giovanni Benvenuto
Cesare Casadei
Cesare Casadei / Giuseppe Cottini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Cesare Casadei è sulla bocca di tutti. Il classe 2003 ha lasciato tutti di stucco con le sue prestazioni nella cantera dell'Inter, tanto da attirare l'interesse di un club della Premier League: il Chelsea.

I Blues sono in forte pressing sull'Inter per assicurarsi il giocatore. Non solo: anche il Sassuolo avrebbe chiesto informazioni, con una corsa a due targata Italia-Inghilterra sull'affare. La domanda sorge spontanea: giusto lasciarlo andare o puntare su di lui?

Se consideriamo le caratteristiche tecniche, Casadei è un vero e proprio jolly della mediana. Può ricoprire diverse zone del campo: predilige un ruolo da mediano, ma può anche giocare come mezzala oltre che sulla trequarti data la sua capacità di colpire di testa e anche il destro educatissimo. Sotto la guida di Christian Chivu, Casadei ha inanellato 15 reti in 32 partite, dopo gli otto sigilli della precedente stagione. Non solo: il gioiellino nerazzurro si è reso protagonista anche nella Youth League mandando l'Inter ai quarti. E se a questi dati aggiungiamo anche il premio di MVP delle fasi finali del campionato Primavera allora possiamo considerare la sua annata quasi perfetta.

Inzaghi l'ha arruolato in prima squadra, difficile prevedere il suo minutaggio ma l'interesse del Chelsea non lascia spazio ad altre interpretazioni. Casadei è un talento, proprio come disse Marotta diversi giorni fa: "Oggi è un talento... Prima di diventare un campioncino ne deve fare di strada, però siamo molto orgogliosi di averlo con noi. Si sta allenando con la prima squadra, sta dimostrando di essere bravo. Oggi posso parlarne soltanto in termini positivi dall’alto della sua giovane età, poi molto dipende da lui".

E' vero, molto dipende da lui ma viste le caratteristiche forse sarebbe meglio osare lanciandolo in prima squadra. L'Inter ha in rosa un potenziale Barella da plasmare e da far crescere e sarebbe un peccato se Casadei dovesse lasciare Appiano per approdare a Londra. La soluzione potrebbe essere quella di gestirlo con il contagocce anche per trovare una valida alternativa a centrocampo. Apprendistato in Primavera più che convincente, qualità visibili agli occhi di tutti. Ecco perché (forse) Casadei farebbe comodo all'Inter.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit