Premier League

Perché il Manchester City ha presentato una maglia rossonera

Andrea Gigante
Manchester City
Manchester City / Visionhaus/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Manchester City è una squadra spaziale...nel vero senso della parola. Per annunciare la maglia away della stagione 2022/23 i Citizens, che adesso si trovano negli Stati Uniti in tournée, hanno scelto una location speciale: il NASA Space Center di Houston.

Kyle Walker, Jack Grealish, Erling Haaland e il portiere Ederson sono stati i testimonial della nuova divisa da trasferta che presenta una caratteristica alquanto insolita: è rossonera. Come riporta passionemaglie.it, si tratta di un chiaro riferimento al passato.

Era infatti il 1968 quando Malcolm Allison, allenatore in seconda del Man City, decise di adottare il rosso e il nero per rendere omaggio a una delle squadre più gloriose della storia del calcio, il Milan di Nereo Rocco. Il rossonero portò fortuna ai blu di Manchester, che nel giro di pochi anni conquistarono tre trofei: FA Cup, Coppa delle Coppe e la Football League Cup.

54 anni dopo le strisce sulla maglia diventano oblique, il colletto è a V e i loghi sono gialli. Sul retro il grande riquadro nero serve a ospitare nome e numero dei giocatori, mentre in alto c'è la barca, simbolo della città di Manchester e presente nel logo del club.

“È fantastico che il Club e Puma siano riusciti a lavorare insieme per reinventare un design classico e iconico di un’epoca importante della storia del City. Spero che questa maglia porti un senso di nostalgia e di orgoglio ai nostri tifosi in tutto il mondo, così come ha fatto a me. Non vedo l’ora di vedere la maglia in azione durante il nostro match contro il Club America e mi auguro emozioni anche i nostri tifosi negli Stati Uniti e quelli che ci seguono in tutto il mondo”, ha affermato il club ambassador del Manchester City Mike Summerbee.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit