Juventus

Pastorello: "Arthur può lasciare la Juve. Bernardeschi? Piano d'azione chiaro"

Antonio Parrotto
Arthur
Arthur / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il procuratore Federico Pastorello ha rilasciato un'intervista importante ai microfoni di Tuttosport. L'agente ha parlato del futuro di due calciatori della Juventus, Arthur e Federico Bernardeschi, che stanno vivendo due situazioni diverse.

Ecco le parole di Pastorello su Arthur: "Arthur fu scelto per Sarri e diciamo che ha caratteristiche, anche fisiche, che non vanno a genio con il calcio di Allegri. A Torino sono contenti di Arthur e di come è ripartito dopo l'intervento chirurgico, ma tenere in panchina un giocatore di questo livello è un peccato. E poi c'è il Mondiale: Tite, il ct del Brasile, ha detto ad Arthur che il posto glielo tiene, ma a patto che giochi. Per gennaio non escludiamo nulla: Spagna, ma anche Italia o Inghilterra".

Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi / Marco Canoniero/GettyImages

Pastorello ha parlato così di Bernardeschi: "C'è sempre stata una chimica speciale con Federico, prima o poi doveva succedere. Oltre che un campione d'Europa, è un ragazzo con una grande profondità d’animo e gli attributi: basta pensare ai rigori calciati a Euro 2020. È un professionista top: cura alimentazione e sonno in maniera maniacale come Lukaku e Cristiano Ronaldo, con il quale infatti aveva un bel rapporto. Per il futuro abbiamo un piano d'azione chiaro. Valutiamo anche la permanenza alla Juventus, non dimentichiamoci che Federico ha voluto fortemente i bianconeri quando era alla Fiorentina e ci ha messo la faccia in prima persona. Per adesso non ci sono stati contatti con la Juve, vedremo...". 


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit