Liste

Pallone d'Oro: la classifica dei migliori vincitori degli ultimi 25 anni

Andrea Gigante
Leo Messi e i suoi 6 Palloni d'Oro
Leo Messi e i suoi 6 Palloni d'Oro / Kristy Sparow/GettyImages
facebooktwitterreddit

Quando sei il miglior giocatore di una stagione calcistica (di solito) vinci il Pallone d'Oro. Negli ultimi 25 anni, abbiamo visto diversi campioni meritare il premio grazie alle loro grandi giocate, però alcuni sono più forti di altri.

Alcuni hanno vinto tutti i trofei, altri nessuno e poi c'è chi ha riservato tutti i propri successi per le competizioni internazionali. Insomma, ne abbiamo di tutti i gusti.

Invece di essere felici e semplicemente apprezzare la grandezza in tutte le sue diverse forme e dimensioni, approfondiamo un po', facciamo i pignoli e classifichiamo tutti i vincitori per vedere chi è stato il migliore.

25. Matthias Sammer (1996)

Matthias Simmer è stato bravo - naturalmente - nella stagione '95/96, eppure ci ha sorpresi vederlo vincere il Pallone d'Oro del 1996 al posto di Ronaldo il Fenomeno.

Faceva parte del Borussia Dortmund che dominava in patria, ma il suo impatto a livello europeo era davvero modesto. Tuttavia, il suo ruolo chiave nel successo della Germania a Euro 1996 gli è valso il premio in un periodo in cui un titolo vinto faceva la differenza.

24. George Weah (1995)

George Weah
George Weah / CARLO FERRARO/GettyImages

La leggenda africana George Weah era un giocatore nella media quando giocava nel Paris Saint-Germain. Non è riuscito a vincere la Ligue 1, ma il suo meglio l'ha fatto in Champions League.

Il PSG è stato eliminato dal Milan in semifinale, ma il liberiano ha comunque vinto il titolo di capocannoniere del torneo. L'incredibile gol segnato al Bayern Monaco nel novembre 1994 è stato probabilmente decisivo per l'assegnazione del Pallone d'Oro al primo (e per ora unico) africano.

23. Pavel Nedvěd (2003)

Juventus midfielder Pavel Nedved poses,
Pavel Nedved / PIERRE VERDY/GettyImages

Un'altra vittoria un po' discussa. Pavel Nedvěd ha giocato benissimo nel 2002/03, trascinando la Juventus verso lo scudetto e la finale di Champions, ma non è stata una di quelle stagioni incredibili che ci si aspetta dal vincitore del Pallone d'Oro.

Il fatto che abbia detto più volte nel suo discorso di non aspettarsi il premio e che a meritarlo sarebbero stati altri giocatori la dice lunga.

Thierry Henry si è mangiato le mani dopo quello che ha fatto a livello di club.

22. Andriy Shevchenko (2004)

Nei suoi anni al Milan, Andriy Shevchenko era un attaccante formidabile e i suoi 24 gol sono stati sufficienti per portare i rossoneri verso lo scudetto, ma...

Nel 2003/04 è stato deludente in Champions League e non è riuscito nemmeno a qualificarsi all'Europeo con la sua Ucraina. Il Pallone d'Oro gli è stato assegnato solo per i 24 gol.

21. Michael Owen (2001)

Vincere il Triplete è un buon modo per ottenere la vittoria del Pallone d'Oro, ma cosa succede se i 3 titoli sono Coppa di Lega, Coppa d'Inghilterra e la Coppa UEFA..?

Michael Owen ha segnato ovviamente tantissimi gol per il Liverpool e ha sollevato diversi trofei, ma non è che avesse vinto il campionato o un torneo internazionale.

20. Fabio Cannavaro (2006)

Italy's World Cup-winning captain Fabio
Fabio Cannavaro / FRANCK FIFE/GettyImages

Dopo aver vinto il Mondiale nel 2006, si sapeva già che il Pallone d'Oro l'avrebbe vinto Fabio Cannavaro.

Nella stagione 2005/06 è stato davvero impressionante e la sua forza difensiva ha permesso alla Juve di vincere uno scudetto che le è stato tolto in seguito a Calciopoli.

Ancora una volta, Henry è rimasto deluso...proprio come Samuel Eto'o.

19. Ronaldo (2002)

Questo è una specie di Shevchenko al contrario. Ronaldo non è stato eccezionale nel 2001/02, tant'è che a causa dell'infortunio ha giocato solo 10 partite (segnando 7 gol), ma nel Mondiale 2002 è stato dominante.

Ha concluso il torneo con 8 gol in 7 presenze, inclusa la doppietta nella finale contro la Germania. Sembrava davvero il miglior giocatore del mondo, solo che non l'aveva dimostrato durante il resto dell'anno.

18. Rivaldo (1999)

Con i suoi 24 gol e 14 assist in 37 presenze, Rivaldo è stato fondamentale nel titolo vinto dal Barcellona nel 1998/99, ma non ha fatto altro.

I blaugrana non hanno vinto altri trofei, uscendo dalla Copa del Rey ai quarti e non riuscendo nemmeno a superare la fase a gironi della Champions. E per dirla tutta, il brasiliano non è stato nemmeno il capocannoniere della Liga, visto che è arrivato alle spalle di Raul.

17. Luka Modrić (2018)

Luka Modric
Luka Modric / Denis Doyle/GettyImages

Nel 2018, sembrava come se la gente fosse disperata nel vedere l'impressionante carriera di Modric non essere premiata col Pallone d'Oro. Così, nonostante il declino fisico del croato, tutti hanno iniziato a ingigantire ogni sua giocata.

Aver trascinato la Croazia fino alla finale dei Mondiali è diventato un traguardo leggendario e gestire la cabina di regia del Real Madrid vincitore in Champions League gli ha dato molto credito, ma la narrativa ha superato la realtà dei fatti.

16. Kaká (2007)

AC Milan's Brazilian midfielder Kaka pos
Kaká / PIERRE VERDY/GettyImages

Il Kaká del 2006/07 è la perfetta dimostrazione di un giocatore capace di dominare l'Europa, ma che forse avrebbe potuto fare qualcosa in più per meritarsi davvero il Pallone d'Oro.

È stato grandioso in Champions League, ma il Milan era ampiamente fuori dalla corsa scudetto e ha raggiunto a fatica un piazzamento tra le prime quattro. Ha segnato 10 gol in 13 partite europee, ma solo 8 in 31 presenze in campionato. Vallo a capire.

15. Zinedine Zidane (1998)

FOOT-FRANCE-MAROC-ZIDANE
Zinedine Zidane / GEORGES GOBET/GettyImages

Dopo aver vinto il Mondiale nell'estate 1998, Zinedine Zidane è diventato la più grande star del mondo del calcio. Peccato che il suo Pallone d'Oro sia solo frutto di quel successo.

A livello di club, con la Juventus ha raggiunto la terza finale di Champions consecutiva, senza riuscire a vincerla. Nonostante il fallimento, Zidane ne è uscito vincitore.

14. Lionel Messi (2010)

Lionel Messi
Lionel Messi / Michael Steele/GettyImages

Lionel Messi è stato devastante durante il 2009/10, ma tutti pensavano che quell'anno il Pallone d'Oro spettasse a Wesley Sneijder. L'olandese non si è piazzato nemmeno sul posio, nonostante il Triplete conquistato con l'Inter di Mourinho.

C'era poi una fazione che sosteneva il secondo classificato, Andres Iniesta, autore del gol decisivo per la vittoria della Spagna ai Mondiali.

Tuttavia, torniamo a Messi. È stato fantastico nella Liga, segnando 34 gol in 35 presenze, ma non ha vinto nessun altro trofeo. Ecco perché è stato sorprendente vederlo vincere il Pallone d'Oro.

13. Ronaldinho (2005)

FC Barcelona's Brazilian Ronaldinho show
Ronaldinho / LLUIS GENE/GettyImages

Nella stagione 2004/05 non c'era giocatore migliore di Ronaldinho. Ogni volta che era in campo, ha dimostrato di meritare il Pallone d'Oro.

Potrebbe non aver messo numeri da superstar mentre guidava il Barcellona allo scudetto, ma non si tratta solo di statistiche. Nessuno poteva reggere il confronto con lui quell'anno, e le sue prestazioni durante la stagione sono in gran parte il motivo per cui molti lo vedono come uno dei più grandi di tutti i tempi.

12. Luís Figo (2000)

Il 2000 è stato un anno impegnativo per Luís Figo. Nella prima metà, ha dimostrato di essere il più grande giocatore del pianeta (in quel momento), dopodiché ha passato la seconda metà evitando teste di maiale mozzate che gli sono state lanciate dai tifosi blaugrana a causa del suo tradimento.

Un altro di quelli che non avevano bisogno di statistiche da capogiro, Figo ha concluso sfortunatamente la stagione, senza vincere trofei. Nessuno in Spagna si è avvicinato però alla classe e all'abilità con cui creava occasioni dal nulla. È stato capace di portare il Barcellona in semifinale di Champions League.

Tuttavia, non ha vinto il premio come miglior giocatore dell'anno del Real Madrid nel 2000. Quell'onore è andato a Fernando Redondo.

11. Lionel Messi (2009)

Lionel Messi
Lionel Messi / Denis Doyle/GettyImages

La vittoria del Pallone d'Oro del 2009 da parte di Messi ha spostato i paletti che stabiliscono chi debba ottenere il premio. Grazie a lui (o per colpa sua), un giocatore che ambisce a raggiungerlo sa che prima deve conquistare un Triplete con la sua squadra.

Il bottino di soli 38 gol stagionali (pochi per gli standard di Messi) hanno comunque permesso al Barça di vincere Scudetto, Copa del Rey e Champions League.

10. Ronaldo (1997)

Ronaldo era stato il favorito per il Pallone d'Oro già in diverse occasioni, così il trionfo del 1997 è sembrato il compimento di una giustizia divina.

Nel suo unico anno al Barcellona, il Fenomeno ha segnato 47 gol in 49 partite ed è riuscito a sollevare la Champions League e la Copa del Rey. Non era solo il miglior attaccante in circolazione, era il miglior giocatore in assoluto.

9. Lionel Messi (2019)

Lionel Messi
Lionel Messi / Quality Sport Images/GettyImages

Nel 2019 sapevamo tutti cosa aspettarci da Messi. L'argentino voleva portare a casa tanti trofei e segnare tantissimi gol. E ci è riuscito.

Ha chiuso l'anno con 51 gol in 50 presenze, vincendo la Liga e la Copa Del Rey...e questa non è stata nemmeno la sua annata migliore.

Alieno.

8. Cristiano Ronaldo (2008)

Manchester United's Portuguese midfielde
Cristiano Ronaldo / ANDREW YATES/GettyImages

La Copa del Rey è ovviamente un trofeo prestigioso, ma portare la tua squadra alla gloria della Champions League è speciale. Ecco perché il Pallone d'Oro di Ronaldo nel 2008 precede quello di Messi nel 2019.

Quell'anno ha segnato 42 gol, portando il Manchester United al trionfo della coppa più ambita d'Europa della Premier League. È per questo che il Real Madrid ha deciso di fare follie per ingaggiarlo. Questo è il segno definitivo di un lavoro ben fatto.

7. Lionel Messi (2011)

Barcelona's Argentinian forward Lionel M
Lionel Messi / JOSEP LAGO/GettyImages

Come CR7 nel 2008, anche Messi nel 2011 ha vinto campionato e Champions League, ma l'argentino lo ha fatto collezionando 53 gol e 24 assist in tutte le competizioni.

Questo è stato il suo 3° Pallone d'Oro consecutivo, quindi non è stata nemmeno più una sorpresa. Messi era intoccabile e tutti lo sapevano.

6. Cristiano Ronaldo (2013)

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo / Denis Doyle/GettyImages

Dopo aver visto l'eterno rivale sollevare il Pallone d'Oro in più occasioni Ronaldo si è dato veramente da fare nel 2013 e i suoi sforzi sono stati ricompensati.

Il suo Real Madrid non ha vinto niente, ma 55 gol in 55 presenze parlano da soli. Devastante.

5. Cristiano Ronaldo (2016)

FBL-ESP-LIGA-REALMADRID-GRANADA
Cristiano Ronaldo / GERARD JULIEN/GettyImages

Nel 2015/16, Ronaldo è riuscito a segnare più di un gol a partita, ma questa volta ha anche vinto Champions League ed Euro 2016 col Portogallo. Il suo status di migliore al mondo quell'anno non è mai stato in dubbio.



Ha realizzato tre triplette in Europa e altre tre in campionato, ed è capitato che ne segnasse anche 4 o 5 in una singola partita. Ronaldo era semplicemente inarrestabile.

4. Cristiano Ronaldo (2017)

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo / Power Sport Images/GettyImages

Gli infortuni hanno minacciato di far deragliare la stagione 2016/17 di Ronaldo, ma nonostante i vari problemi muscolari, ha comunque portato il Real a vincere Liga e Champions League.

CR7 ha messo il proprio timbro su ogni partita di Champions dai quarti fino alla finale. Sembrava più una macchina che un essere umano.

3. Cristiano Ronaldo (2014)

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo / Philipp Schmidli/GettyImages

51 gol in 47 partite? Fatto. Vittoria in Champions? Fatto. Un record di 17 gol in una singola stagione europea? Fatto.

Nella stagione 2013/14, Ronaldo ha cercato di porre fine ai 12 anni di astinenza che separavano il Real Madrid dall'attesissima decima. C'è riuscito segnando in ogni singola partita (tranne una) e infrangendo record su record per raggiungere ciò che voleva.

2. Lionel Messi (2015)

Lionel Messi
Leo Messi / Philipp Schmidli/GettyImages

Nella stagione 2014/15, il Barcellona ha vinto di nuovo il triplete (il secondo della carriera di Messi) e l'argentino ha giocato un ruolo fondamentale.

58 gol e 28 assist in appena 57 presenze sono numeri pazzeschi e ha vinto meritatamente il Pallone d'Oro. Tuttavia, perfino lui impallidirebbe di fronte a...

1. Lionel Messi (2012)

Lionel Messi
Leo Messi / Harold Cunningham/GettyImages

Il Messi del 2012 è stato senza dubbio uno dei più grandi giocatori della storia del calcio. A livello di club, ha segnato 73 gol in una stagione. E se consideriamo anche le partite in nazionale, il numero sale a 91. 91!!

Numeri del genere richiedono riconoscimenti individuali, non si discute. Il fatto che il Barcellona non sia stato all'altezza né in campionato né in Europa non conta nemmeno.

Se qualcuno segna 73 gol in un anno merita il Pallone d'Oro. Anche se si presenta alla cerimonia con quello smoking. Il caso è chiuso.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit