Milan

Pagelle Milan: i voti dei giocatori rossoneri dopo la sfida contro l'Inter

Theo Hernandez in azione
Theo Hernandez in azione / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il match d'andata della semifinale di Coppa Italia tra Milan e Inter finisce 0-0. Un risultato che rinvia il tutto al ritorno previsto a fine aprile, con i rossoneri che potranno ancora sfruttare la regola del gol doppio in trasferta. Questi i voti e le pagelle del Milan dopo la gara contro i cugini nerazzurri.

Maignan 6 - Poco impegnato dagli attaccanti dell'Inter. Dà sicurezza alla squadra.

Florenzi 6,5 - Duello importante con Perisic, ne esce positivamente concedendosi di tanto in tanto anche qualche break offensivo. Dall'84' Calabria sv - Entra nel finale.

Tomori 6,5 - Solito pilastro difensivo. Dove non arrivano i suoi compagni, ci pensa lui a mettere qualche pezza.

Romagnoli 6,5 - Gioca poco meno di mezzora prima dell'infortunio all'adduttore. Il tempo necessario per anticipare Dzeko e salvare un possibile gol nerazzurro. Dal 26' Kalulu 6,5 - Non fa rimpiangere Romagnoli. Attento e preciso.

Theo Hernandez 6 - Soliti spunti palla al piede. Nel primo tempo ha una grande occasione per andare in rete (ma la conclusione con il piede debole non impensierisce troppo Handanovic). Da lui forse ci si aspetta qualcosa in più, sempre.

Bennacer 6,5 - Fa legna a centrocampo, rincorre tutti e prova a dare ordine al palleggio rossonero.

Kessié 6 - Fischiato da San Siro. Lontano parente del giocatore apprezzato fino a otto mesi fa. Fa il suo, anonimo.

Saeleamekers 6,5 - Solita gara di grande sacrificio e corsa. Ha una grande occasione da rete nella ripresa ma da buona posizione spara il pallone sopra la difesa nerazzurra. Dal 67' Messias 6 - Qualche spunto interessante e poco altro.

Krunic 6 - Scelto come trequartista anche per non dare troppo spazio a Brozovic. Fa il suo come sempre. Anche lui si crea una bella occasione da gol ma il suo mancino è strozzato e va fuori da ottima posizione. Dal 67' Brahim Diaz 6 - Prova a dare un po' più dinamismo sulla trequarti.

Rafael Leao 6,5 - Dà sempre l'impressione di poter spaccare il mondo ma, come gli capita spesso, sembra quasi fregarsene e i suoi strappi sono centellinati (ma pericolosi!). Dal 67' Rebic 5,5 - È ancora lontano dalla sua migliore condizione fisica. Dopo una bella accelerazione iniziale, casa subito sbagliando diverse scelte.

Giroud 6 - Fa sportellate con la difesa nerazzurra. Tanto lavoro sporco e diverse sponde per i compagni.

facebooktwitterreddit