Juventus

Pagelle Juve (contro Benfica): bene Milik, flop Vlahovic

Giovanni Benvenuto
Arek Milik
Arek Milik / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dopo la sconfitta col Psg la Juventus perde in casa nella seconda giornata di Champions League. I bianconeri cadono in casa contro il Benfica, con i lusitani che fissano il punteggio sul 2-1 grazie ai gol di Joao Mario e Neres che rispondono al vantaggio iniziale di Milik. Di seguito le pagelle dei giocatori bianconeri.

Perin 6,5 - Nel primo tempo si rende protagonista di un'ottima parata su una conclusione centrale. Nulla può sul rigore angolato calciato da Joao Mario e sul tap-in al volo di Neres.

Bremer 6 - Il difensore brasiliano difende senza commettere particolari sbavature. Unico neo? Aver perso Gonçalo Ramos in occasione dell'azione che ha portato al secondo gol del Benfica e anche il gol sbagliato a un metro dalla porta.

Bonucci 6,5 - Fa buona guardia in difesa, concedendo poco e chiudendo le linee di passaggio. Nel complesso prestazione più che convincente quella del capitano bianconero.


Danilo 5,5 - In anticipo quasi su ogni pallone, non corre particolari pericoli. Soffre però le percussioni di Neres nella ripresa.


Cuadrado 5,5 - Il colombiano prova a dimenticare la prestazione deludente contro la Salernitana. Nel complesso altra prova a fari spenti con qualche errore di troppo. (Dal 58' De Sciglio 6)


McKennie 5,5 - Parte col piede giusto ma si spegne anche lui nel secondo tempo. Troppo macchinoso in fase di costruzione.


Paredes 6 - A lui il compito di dettare i tempi della squadra. Nel primo tempo si rende protagonista di un ottimo assist a Milik in occasione della rete che ha aperto le marcature.


Miretti 5,5 - Il prodotto della cantera bianconera non sfigura poi così tanto nella sua seconda gara in Champions. Diligente in fase di copertura, suo però il fallo che ha portato al penalty del pareggio per il Benfica. Rischia di ricevere il secondo giallo nel primo tempo, inevitabile la sostituzione nel secondo tempo (Dal 58' Di Maria 6)


Kostic 6 - Molto propositivo nel corso della prima frazione di gioco. Le sue sgasate mettono in difficoltà la retroguardia del Benfica, chiede sempre il pallone e si dimostra una spina nel fianco per la difesa del club lusitano. Va vicinissimo al gol, cala un po' nella ripresa (Dal 70' Kean 5,5)


Vlahovic 5 - Piuttosto isolato il centravanti serbo della Juve, cerca di lottare su ogni pallone ma la sua prestazione è anonima. Gli rimane l'urlo strozzato in gola quando il guardalinee annulla il suo gol.


Milik 7 - Dopo soli quattro minuti riesce a timbrare il cartellino staccando sul primo palo con quel tanto che basta il pallone. Il centravanti polacco sblocca la partita sfruttando la palla messa in mezzo da Paredes su calcio di punizione. (Dal 70' Fagioli 6)

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit