Inter

Pagelle Inter: i voti dei nerazzurri dopo il 5-0 alla Salernitana

Edin Dzeko e Lautaro Martinez
Edin Dzeko e Lautaro Martinez / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'Inter non segnava da quattro partite e poi ne segna cinque in una sola partita. Tripletta di Lautaro, doppietta di Dzeko e nerazzurri - in attesa del posticipo tra Napoli e Milan - di nuovo in cima alla classifica di Serie A. I nerazzurri lasciano solo le briciole alla Salernitana, arrivata a San Siro con quattro match di fila da imbattuta. Queste le pagelle dei nerazzurri.

Handanovic 6 - Impegnato poche volte, ma si fa trovare pronto quando chiamato in causa.

Skriniar 7 - Fa a sportellate con tutti e vince tutti i duelli.

de Vrij 6,5 - Djuric è un cliente abbastanza ostico per la sua fisicità, ma l'olandese non trova grosse difficoltà nel duello. Dal 62' Ranocchia 6 - Entra con la gara ormai indirizzata e non viene mai impensierito dagli attaccanti avversari.

Bastoni 7 - Solita prestazione di sostanza sia in fase difensiva sia quando avanza palla al piede.

Dumfries 6,5 - La fascia destra è sua. Trova anche l'assist per la doppietta di Dzeko.

Barella 8 - Sarà pure stanco, non sarà lucidissimo come qualche mese fa, ma sa fare la differenza anche così. Serve due assist a Lautaro e corre dietro tutti gli avversari.

Brozovic 7 - Solita gara di qualità e quantità. Disfa il gioco avversario e costruisce quello nerazzurro. È lui a dettare il ritmo e le geometrie. Dal 71' Gagliardini 6 - A parte una giocata nel finale, non si vede granché. Al momento del suo ingresso la gara è già al sicuro.

Calhanoglu 6 - I suoi calci da fermo sono sempre molto insidiosi. Dal 62' Vidal 6,5 - Scalda i muscoli in vista di Liverpool (Barella squalificato, toccherà a lui partire dal 1') e lo fa con il suo solito modo di giocare aggressivo.

Darmian 7 - Si fa la fascia sinistra avanti e indietro con una facilità disarmante. Non fa rimpiangere l'assenza dell'ultimo momento di Perisic. Dal 62' Gosens 6,5 - Entra in campo e si presenta con un assist per la rete del 4-0 firmata da Dzeko. Una volta trovata la condizione, l'Inter avrà un'arma in più per lo Scudetto.

Dzeko 8,5 - Per gran parte della partita gioca per la squadra, da classico regista avanzato. Una volta che la gara è nel binario giusto, sale in cattedra anche dal punto realizzato: assist e doppietta. Esce ad un quarto d'ora dalla fine, serve fresco per l'impresa di Liverpool. Dal 74' Correa 6 - È alla ricerca della forma fisica ottimale, ma i gol che si mangia gridano vendetta.

Lautaro 9 - Sembrava l'ennesima giornata sfortunata con una conclusione di testa finita in mano al portiere e una traversa da ottima posizione. Poi si sblocca con un diagonale sporco e non si ferma più: tripletta per lui e pallone a casa.

facebooktwitterreddit