Serie A

Nuovo stadio, la decisione definitiva di Inter e Milan: San Siro verrà demolito

Stefano Bertocchi
San Siro
San Siro / David Lidstrom/GettyImages
facebooktwitterreddit

Del vecchio San Siro non resterà nulla: l'attuale stadio sarà totalmente demolito per far spazio al nuovo impianto nei piani di Inter e Milan. Lo spiega oggi La Gazzetta dello Sport, confermando che i club hanno preso la loro decisione definitiva: la 'Cattedrale' verrà messa in piedi per il 2027-28 e immediatamente dopo verrà raso al suolo il leggendario 'Meazza', senza nessuna parte conservata e rifunzionalizzata.

FC Internazionale v FC Barcelona: Group F - UEFA Champions League
San Siro / Emilio Andreoli/GettyImages

La novità è emersa nella relazione che le due società hanno presentato in Comune e poi a Roma per l’avvio del dibattito pubblico sul progetto dell’intero distretto di San Siro, rivisto dai club per rispondere alle richieste del Comune (prima su tutte la riduzione del cemento attorno allo stadio) ."Il passaggio da un indice volumetrico di 0,51 (quello che volevano le società) a 0,35 e la necessità di garantire un ampio spazio verde nella zona (50mila metri quadrati, con un grande parco urbano) hanno spinto nerazzurri e rossoneri a tornare sulla loro proposta originaria: demolire completamente il Meazza - spiega La Gazzetta dello Sport -. Una scelta che tanti hanno criticato in città fin dal 2019, quando venne presentato il progetto di fattibilità dello stadio di proprietà dei club. E che sarà uno dei temi più caldi del dibattito pubblico, al via la settimana prossima".

"A tutti quelli che difendono San Siro dico: che cosa ne facciamo? Anche ai comitati per il Meazza non è venuta fuori un’idea per gestire due stadi - le ultime parole sull'argomento del sindaco Giuseppe Sala -. Noi abbiamo chiesto una serie di cose a Inter e Milan. Una è di ridurre i volumi e poi di tenere una parte di verde significativa. Le squadre hanno risposto che allora devono utilizzare lo spazio oggi occupato dallo stadio". 

facebooktwitterreddit