Serie A

Nuovo stadio Inter e Milan, il sindaco di Sesto San Giovanni: "Servono tre ok"

Stefano Bertocchi
Paolo Scaroni e Giuseppe Marotta
Paolo Scaroni e Giuseppe Marotta / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sesto San Giovanni riceverà ufficialmente la bandiera di 'Città Europea dello Sport 2022' il prossimo 21 marzo. Un riconoscimento importante che rende orgoglioso il sindaco Roberto Di Stefano: "Dietro una disciplina sportiva, c’è un percorso di integrazione, socializzazione e solidarietà che permette di creare una rete tra genitori e bambini che è alla base della globalizzazione. A Sesto San Giovanni abbiamo un tessuto sociale molto variegato. Lo sport serve a unire, integrare, far crescere insieme e secondo me questo è un valore sociale che lo sport può contribuire a dare. Per poter fare questo devi avere degli impianti sportivi. È lì che viene il difficile: unire la finalità sociale alla sostenibilità economica. Solo sommando tutti questi elementi che è stato possibile ottenere questo riconoscimento".

Il primo cittadino di Sesto assicura però che il meglio deve ancora venire, magari portando nella città il nuovo stadio di Inter e Milan: "Ora della fine mi piacerebbe regalare alla città qualcosa di molto più importante. Per fare una cosa del genere servono tre ok: il primo è quello del Comune, il secondo quello dalle proprietà e il terzo è quello delle squadre. Il Comune ha già dato il suo parere favorevole 5 anni fa, ora manca il resto" le parole riporta da Ilgazzettinometropolitano.it.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit