Champions League

Nuova Champions League: possibili due posti in più assegnati in base al ranking

Giovanni Benvenuto
Champions League
Champions League / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ad un anno dal crollo del famoso progetto Superlega, la Champions League potrebbe cambiare i piani che consentono ai club di qualificarsi alla massima competizione europea, non più soltanto in base al piazzamento in campionato ma in base alle prestazioni storiche nel torneo.

Secondo quanto riportato dal tabloid inglese The Guardian, i membri della ECA (European Club Association) starebbero "pressando" la Uefa in modo tale da consentire a due squadre partecipanti di "staccare il pass" per la Champions in base non solo al ranking al coefficiente calcolato sulla base delle prestazioni continentali nelle cinque stagioni precedenti.

TOPSHOT-FBL-EURO-C3-DRAW
Champions League / AFP Contributor/GettyImages

Le proposte sono state discusse all'interno del Comitato delle competizioni per club, che vede i membri senior della corte della Corte dei conti europea lavorare sulle riforme delle competizioni con la Uefa. Dopo il crollo della Superlega, la Uefa ha affermato che le riforme potrebbero essere adattate, probabile però - anzi scontato - che il riferimento al coefficiente avvantaggi le squadre delle leghe europee più importanti, delle leghe che tradizionalmente vanno più avanti nelle competizioni europee.

I piani dello scorso anno per la Superlega sono stati guidati dall'allora presidente dell'ECA, Andrea Agnelli, poi dimessosi dall'incarico. Anche la Juventus ha lasciato l'organizzazione assieme a Real Madrid e Barcellona.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit