Calciomercato Roma

Nodo riscatto per Wijnaldum alla Roma: si lavora, ma son pronte due alternative

Stefano Bertocchi
Georgino Wijnaldum
Georgino Wijnaldum / ANP/GettyImages
facebooktwitterreddit

La trattativa tra la Roma e Georgino Wijnaldum è ben avviata. Ad assicurarlo è La Gazzetta dello Sport, spiegando che l’accordo con il giocatore c'è già anche grazie al lavoro dietro le quinte di José Mourinho che ha svolto parte del lavoro attraverso una telefonata all’olandese. Il club giallorosso dovrà ora trovare un'intesa con il PSG, legato al centrocampista da contratto fino al 2024.

Si parte da una precisazione: in caso di accordo, Wijnaldum sbarcherebbe nella Capitale ad agosto ed allora le mensilità da pagare sarebbero dieci. "E considerando che il Psg si è reso disponibile a pagare la metà del cartellino, resterebbero circa 8,3 milioni dei 9 netti (una mensilità è già andata), per la Roma poco più di 4", scrive il quotidiano.

Davide Frattesi
Davide Frattesi / BSR Agency/GettyImages

Per quanto riguarda la formula, la Roma spinge per un prestito con diritto di riscatto intorno ai 12 milioni di euro, mentre dalla Francia puntano sull'obbligo (o un diritto a condizioni molto facili). La dirigenza giallorossa ragiona sull'affare e intanto ha già individuato le alternative: si tratta di Davide Frattesi del Sassuolo e di Jerdy Schouten del Bologna.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit