Euro 2020

Le Nazionali favorite per la vittoria di Euro 2020

Francesco Giagnorio
La coppa di Euro 2020
La coppa di Euro 2020 / Franco Origlia/Getty Images
facebooktwitterreddit

Ci siamo, è finalmente il grande giorno! Oggi venerdì 11 giugno comincia Euro 2020, la massima competizione europea per le nazionali rimandata di un anno a causa della pandemia. A bagnare l'esordio della competizione sarà proprio la nostra Italia che alle 21 accoglierà la Turchia in uno Stadio Olimpico che finalmente rivedrà tifosi sugli spalti. Certamente la capienza sarà molto ridotta, ma comunque i nostri calciatori riceveranno supporto dagli spalti che in competizioni del genere può fare la differenza.

Questo Europeo presenta diverse novità, è il primo itinerante ed il primo dopo l'emergenza sanitaria, ma oltre a questo si prospetta anche come uno dei più competitivi della storia, ci sono tantissime nazionali di livello molto alto pronte a competere tra loro. E' davvero difficile indicare una favorita vista la competitività delle rose, la grande abbondanza di campioni e la poca distanza (a livello di qualità) tra le nazionali. Provare a dare una sola favorita era oggettivamente difficile, abbiamo provato ad immaginarne quattro che potrebbero dire la loro sino alla finale di Wembley.

1. Francia

FBL-EURO-2020-2021-FRA-WAL-FRIENDLY
I calciatori della Francia / FRANCK FIFE/Getty Images

Inutile nascondersi, la favorita numero uno di questo Europeo è la Francia guidata da Didier Deschamps. Una squadra stratosferica che comprende un 11 titolare stellare e delle riserve di livello assoluto, una difesa rocciosa, un centrocampo fortissimo e tecnico e un attacco composto da fuoriclasse eccezionali, ci consegnano una squadra forte e completa. Non a caso sono i finalisti dell'ultimo Europeo giocato nel 2016 (sconfitti solo ai supplementari contro il Portogallo) e i vincitori dell'ultimo Mondiale di Russia nel 2018, siamo evidentemente di fronte ad una delle nazionali più forti di sempre, è dunque la Francia la prima favorita di questi europei.

2. Belgio

England v Belgium - UEFA Nations League
La formazione del Belgio / Pool/Getty Images

Il Belgio si è spesso contraddistinto per aver portato alla luce campioni di grande livello, ma mai come negli ultimi anni il movimento calcistico belga si è evoluto. Oggi il Belgio, che nella sua storia non ha vinto praticamente nulla, migliori risultati il terzo posto al Mondiale 2018 e il secondo posto a EURO 1980, è primo nel ranking FIFA e possiede una delle rose più forti di questo Europeo. La grande crescita degli ultimi anni ci consegna una squadra di grande livello che può battagliare con chiunque e ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo e magari portarsi a casa il primo titolo della sua storia.

3. Inghilterra

England v Iceland - UEFA Nations League
La formazione dell'Inghilterra / Pool/Getty Images

Gli inglesi sono considerati gli inventori del calcio, non a caso la Premier League viene ritenuta da molti il miglior campionato del mondo. Nonostante ciò i calciatori inglesi quando giocano insieme non riescono a trovarsi al meglio, ad incidere. Lo testimonia anche la storia, che ci consegna una nazionale inglese abbastanza anonima, eccezion fatta per il Mondiale del 1966 dove l'Inghilterra diviene campione del mondo per la prima ed unica volta nella sua storia. Dopo questo acuto quasi il nulla, pur avendo avuto sempre una rosa di grande livello l'Inghilterra non è mai riuscita a sfondare. Potrebbe essere questo l'anno giusto: il CT Southgate è riuscito a creare una rosa formata da un ottimo mix di talento ed esperienza, portando con sé tanti giovani che lui aveva già imparato a conoscere nel suo percorso con le giovanili tirando fuori il meglio dai singoli. Una squadra sicuramente da tenere d'occhio, può dire ampiamente la sua in questo Europeo.

4. Italia

Lorenzo Insigne, Leonardo Bonucci, Ciro Immobile, Alesssandro Florenzi, Jorginho, Domenico Berardi, Leonardo Spinazzola, Manuel Locatelli, Nicolo Barella, Gianluigi Donnarumma, Giorgio Chiellini
La formazione dell'Italia / Jonathan Moscrop/Getty Images

Non dovremmo dirlo per scaramanzia, ma quest'anno i nostri Azzurri possono davvero dire la loro. Dopo la disfatta del 2018 Roberto Mancini è riuscito a rivitalizzare una Nazionale sull'orlo del baratro portando con sé gli uomini giusti, creando gioco e soprattutto producendo grandi risultati. Magari non saremo la squadra più forte sulla carta, ma abbiamo tantissimo spirito, un gruppo solido e forte come fosse un club e un ambiente di fratellanza. E' pur vero che siamo 4 volte campioni del mondo, ma negli Europei siamo stati sempre abbastanza sfortunati, l'unico acuto risale all'ormai lontano 1968, potrebbe essere l'anno giusto per invertire questo trend e portarci a casa un altro Europeo. Difficile, ma non impossibile, bisogna soprattutto crederci e tifare i nostri fino all'ultimo secondo. Comunque vada... Forza Azzurri!


Segui 90min su Instagram

facebooktwitterreddit