Euro 2020

Giacomo Raspadori in nazionale. L'agente: "Coronazione di un percorso, sorpresa ben accetta"

Antonio Parrotto
Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori / Claudio Villa/Getty Images
facebooktwitterreddit

E' Giacomo Raspadori il nome nuovo del calcio italiano. Roberto Mancini si è fidato della sua intenzione e dopo averlo prestato all'Under 21, che è stata eliminata dal Portogallo, ha deciso di portarlo con sé agli Europei.

L'attaccante classe 2000 è stata la grande sorpresa della seconda parte di stagione. Da marzo in avanti, 'sfruttando' l'infortunio di Ciccio Caputo al quale ha anche rubato il posto in Nazionale, è cresciuto a dismisura, fino a guadagnarsi le mire del c.t. Roberto Mancini.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori / Claudio Villa/Getty Images

Fausto Pari, agente di Giacomo Raspadori, ha parlato a Radio Punto Nuovo della convocazione in Nazionale del giocatore del Sassuolo, ennesimo gioiello lanciato da De Zerbi e coccolato dal club neroverde. Ecco le sue parole: "E’ la coronazione di un percorso che ha fatto, è stata una sorpresa ben accetta - spiega a Punto Nuovo Sport Show -. Ha delle qualità che non tutti hanno. La sua forza è la testa, ragiona da attaccante maturo, è un ragazzino 'vecchio', uno con la testa sulle spalle. Non ha neanche un tatuaggio (ride ndr). Mancini conosce benissimo le qualità dei suoi calciatori. Raspadori-Napoli? Dovete parlare con il Sassuolo”.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità della Serie A.

facebooktwitterreddit