Serie A

Napoli-Spezia 0-1: Juan Jesus gela il Maradona, slancio salvezza per le Aquile

Alessio Eremita
Napoli-Spezia
Napoli-Spezia / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli chiude il 2021 con una pesante sconfitta contro lo Spezia, che complica inevitabilmente i piani Scudetto in vista del girone di ritorno. Gli azzurri conducono il gioco per più di novanta minuti, ma sotto porta si rivela fatale la scarsa concretezza: trionfa l'organizzazione degli aquilotti, che festeggiano l'1-0 a favore grazie all'autorete di Juan Jesus al 37' del primo tempo. La squadra di Spalletti perde terreno sull'Inter (ora a +7), i liguri invece danno uno slancio alla propria classifica staccando la zona retrocessione di cinque lunghezze.

La chiave tattica di Napoli-Spezia

Lo Spezia si difende, il Napoli fa gioco. È questa la chiave tattica che governa la trama del match del Maradona. Tuttavia, gli azzurri giocano con grande intensità solamente nel secondo tempo, scontrandosi con un'organizzazione perfetta della squadra di Thiago Motta che nega agli avversari la gioia del pareggio.

L'episodio della partita Napoli-Spezia

L'episodio più importante della partita non può che essere l'autogol di Juan Jesus, che di fatto compromette la partita e lascia il Napoli con l'amaro in bocca. Siamo al minuto 37: punizione velenosa di Bastoni al centro dell'area, con il difensore brasiliano che salta per un contrasto aereo e indirizza sfortunatamente il pallone nell'angolino alla sinistra di Ospina.

Il migliore in campo di Napoli-Spezia: Maggiore, voto 7.5

Il man of the match è Maggiore, autore di una prestazione superlativa. Il capitano dello Spezia dà sicurezza e qualità al centrocampo aquilotto, senza subire la pressione dei calciatori napoletani: si sacrifica in fase di disimpegno e avvia spesso la manovra offensiva, concedendosi addirittura qualche giocata rischiosa ma efficace.

Giulio Maggiore
Giulio Maggiore / Gabriele Maltinti/GettyImages

Il tabellino di Napoli-Spezia

MARCATORI: 37′ aut. Juan Jesus.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Mario Rui (86′ Ghoulam); Lobotka (78′ Elmas), Anguissa; Politano (86′ Demme), Zielinski (69′ Ounas), Lozano; Mertens (46′ Petagna). Allenatore: Spalletti.

SPEZIA (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Maggiore, Kiwior, Bastoni, Reca; Agudelo (94′ Colley), Manaj. Allenatore: Thiago Motta.

ARBITRO: Massimi di Termoli.

AMMONITI: Maggiore, Kiwior, Manaj, Petagna.

Le pagelle di Napoli-Spezia

Elmas 6 - Il macedone subentra nei minuti finali del match e dona qualità all'attacco del Napoli. Sfiora il tanto desiderato gol, in pieno recupero, scheggiando la traversa.

Lozano 5 - Per carità, è sempre presente. Ma se la palla non entra, la sufficienza in pagella non arriva. Il messicano sbaglia clamorosamente diverse occasioni e impedisce al Napoli di festeggiare almeno il pareggio.

Juan Jesus 5 - Dalle stelle alle stalle. Dopo l'ottima prestazione offerta contro il Milan, il difensore brasiliano interviene goffamente sulla punizione di Bastoni e ammutolisce sia compagni che tifosi.

Agudelo 6,5 - Il centrocampista si mostra lucido in ogni giocata, sia difensiva sia offensiva. Non molla fino al 94', quando viene sostituito da Colley.

Erlic 6,5 - Non era facile reggere il peso dell'attacco partenopeo. Lui e Nikolaou costruiscono un muro invalicabile, anche grazie a un po' di fortuna.

Provedel 6,5 - Il portiere dello Spezia merita una menzione speciale per gli ottimi interventi compiuti tra i pali. Senza i suoi guizzi, probabilmente avremmo assistito a una partita differente.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit