Serie A

La moviola di Milan-Verona

Stefano Bertocchi
Il rigore guadagnato da Castillejo
Il rigore guadagnato da Castillejo / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sono ben due i calci di rigore concessi durante Milan-Hellas Verona, partita terminata con la vittoria rossonera per 3-1. Pochi dubbi su quello fischiato a favore della squadra di Stefano Pioli, mentre il penalty che porta sul 2-0 i gialloblu (nonostante la conferma del VAR) lascia tanti se.

Nikola Kalinic, Alessio Romagnoli
Il rigore guadagnato da Kalinic / Jonathan Moscrop/GettyImages

In quell'occasione Lazovic, innescato da Caprari, crossa rasoterra in mezzo all'area: Kalinic entra in contatto con Romagnoli e va a terra. "A velocità normale, si può essere anche tratti in inganno, perché il milanista tocca senz’altro l’attaccante croato. E Prontera concede il rigore. Ma al video non si può non vedere che è Romagnoli a prendere posizione e Kalinic, in ritardo, gli mette le gamba davanti e quindi è lui a fare fallo. Questo rigore andava tolto" sentenzia La Gazzetta dello Sport.

Corretta invece la decisione nel rigore concesso al Milan: sul bel tacco di Leao, Castillejo entra in area e Faraoni, sulla corsa, gli tocca nettamente la gamba d’appoggio: il contatto che fa cadere lo spagnolo è evidente, anche se il fallo non è voluto. "Per il resto, Prontera distribuisce una giusta dose di cartellini" chiosa la rosea.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit