Roma

Mourinho: "Bene il punto. L'atteggiamento di alcuni calciatori non mi è piaciuto"

Alessio Eremita
José Mourinho
José Mourinho / ANP/GettyImages
facebooktwitterreddit

José Mourinho ha commentato il match pareggiato contro l'Udinese, in occasione della 29a giornata di Serie A. Ecco le dichiarazioni rilasciate dall'allenatore della Roma ai microfoni di DAZN.

PAREGGIO - "Dopo il gol di Pellegrini ho pensato che avrei voluto altri minuti per giocare e vincere. Sapevo che la partita sarebbe stata questa, non avevo sbagliato la mia analisi. Siamo entrati nel gioco con i cambi ed energie nuove, ho visto da parte di qualcuno una grande difficoltà di inserirsi nel match. Sono sicuro che se avessimo segnato prima avremmo potuto vincere, purtroppo abbiamo segnato solo alla fine. Non perdiamo da otto partite in Serie A, un punto a Udine non è una sconfitta".

Bryan Cristante, Mato Jajjalo
Udinese-Roma / Alessandro Sabattini/GettyImages

PARTITA FISICA - "Basta guardare il body language di alcuni giocatori e si capisce subito la difficoltà. Oggi ce n'erano tre senza intensità e forza mentale. L'Udinese imposta il proprio gioco sulla fisicità, non ti fa giocare".

PROSSIME PARTITE - "Non posiamo scegliere le partite. Ognuna è importante, noi dobbiamo migliorare la nostra mentalità e pensare gara per gara. Abbiamo perso a Verona e Venezia, oggi pareggiato. Dobbiamo fare meglio e avere uno spirito diverso. Anche io sono stanco, ma solo dopo la partita. Alcuni miei calciatori lo erano già prima e questo atteggiamento non mi è piaciuto. Zaniolo? L'ho visto molto bene, non dimentichiamoci che con Di Bello è stato espulso di recente. Mi è piaciuto".

PELLEGRINI - "Abbiamo sentito la sua mancanza all'inizio, poi con l'ingresso di Veretout e Carles Perez lui ha potuto giocare un po' più avanti. Abbiamo rischiato tanto, ma perdere 1-0 o 2-0 è uguale".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit