Primo Piano

Mondiali ogni due anni: alcune federazioni pronte a valutare l’uscita dalla FIFA

Stefano Bertocchi
Gianni Infantino
Gianni Infantino / Amir Levy/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il tema dei Mondiali ogni due anni proposto da Gianni Infantino porta diverse federazioni calcistiche dei paesi europei a valutare l'idea di porre fine alla loro appartenenza all'organo di governo mondiale della FIFA. È questa una delle ultime carte che - secondo quanto hanno riferito delle fonti all'agenzia DPA - sarebbero disposte a giocarsi sul tema dei Mondiali biennali, a cui in tanti si sono già detti contrari.

Gianni Infantino
Gianni Infantino / Alexander Hassenstein/GettyImages

La DBU, la Federcalcio danese, si è già espresso sull'argomento con il presidente Jesper Moeller: "Nel peggiore dei casi e come ultima risorsa, non si può escludere che potrebbe portare le federazioni a rinunciare alla FIFA per protesta e mancanza di desiderio per il nuovo assetto".

L'agenzia parla di più di una dozzina di federazioni che avrebbero già segnalato che una mossa così dura e drastica potrebbe essere possibile se la FIFA decidesse di andare avanti con l'organizzazione dei Mondiali ogni due anni a partire dal 2026 in poi. La UEFA e la CONMEBOL sudamericana, che hanno dalla loro la maggior parte dei giocatori che partecipano alla competizione, si oppongono al progetto, mentre il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha espresso preoccupazione per l'ipotesi, dato che una Coppa del Mondo ogni due anni andrebbe a danneggiare gli altri sport.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit