Juventus

Milik o Depay alla Juve: chi serve di più adesso e chi in futuro

Francesco Castorani
Allegri
Allegri / Simone Arveda/GettyImages
facebooktwitterreddit

I tifosi della Juventus aspettano un nuovo nome per rinforzare l'attacco. Dopo gli arrivi di Filip Kostic e Angel Di Maria, i bianconeri si stanno muovendo per regalare a Max Allegri una terza pedina dal mercato che completerà il pacchetto offensivo insieme a Dusan Vlahovic, Moise Kean e il lungodegente Federico Chiesa.

Un colpo necessario anche soltanto a livello numerico perché a fine stagione sono andati via Paulo Dybala, Alvaro Morata e Federico Bernardeschi. Necessario per permettere a Chiesa di recuperare con calma e a Di Maria di gestire la stagione senza straordinari. Nelle ultime ore è risalita la pista che porta a Arkadiusz Milik, mentre non ci sono novità riguardo Memphis Depay.

Federico Chiesa
Federico Chiesa / Marco Canoniero/GettyImages

La Juventus avrebbe trovato un accordo con il Marsiglia sulla base di 2 milioni di prestito oneroso più 8 per il diritto di riscatto per portare a Torino l'attaccante polacco. Ora, seguendo sempre alle indiscrezioni del giornalista di SkySport, la palla passerebbe a Massimiliano Allegri in una riunione prevista con la dirigenza per decidere su quale calciatore puntare. Depay e Milik sono giocatori completamente diversi, ma chi serve alla Juventus?

Memphis Depay
Depay / Quality Sport Images/GettyImages

Al momento probabilmente Memphis Depay, in futuro potrebbe servire più Arkadiusz Milik. Con gli infortuni di Pogba e Di Maria, i bianconeri hanno perso quei giocatori che legano centrocampo e attacco, che danno una svolta alla manovra e sono più imprevedibili per le difese avversarie. Quei giocatori, come ha sottolineato Allegri, che fanno la differenza ("A calcio ci sono le categorie, non lo ripeto più" a Sky).

Arkadiusz Milik, Dries Mertens
Milik / BSR Agency/GettyImages

E allora la categoria di Depay e Milik è la stessa? Non a quanto dice la carriera, non a quanto segnala l'ingaggio dei due calciatori. Memphis Depay è stato sacrificato dal Barcellona dopo una stagione positiva in doppia cifra e un rendimento magnifico in Nazionale. La scelta non è stata dettata dalle prestazioni, ma dall'arrivo in Catalogna di uno degli attaccanti più forti del pianeta. La sua duttilità e la capacità di spaziare lo rendono un calciatore più interessante da accostare a Vlahovic, Kostic, Di Maria e in futuro Chiesa.

Quel tipo di interprete che aiuterebbe forse la Juventus a creare di più e darebbe un sostegno fisso a Dusan Vlahovic per evitare situazioni come quella di ieri sera a Genova.

Milik serve alla Juventus? Senza dubbio. Moise Kean ha avuto tante chances e ancora non convince come vice attaccante. La qualità della punta ex Napoli, svalutatasi negli anni anche a causa degli infortuni, aiuterebbe non poco la Juventus nella gestione della stagione. L'ipotesi di un attacco a due non è da escludere, ma appare idealmente difficile data la somiglianza con Vlahovic. Due punte di peso che sanno attaccare lo spazio, ma hanno bisogno di un interprete di qualità per rendere fluida la manovra, riuscirebbero a far funzionare l'attacco della Juventus senza pestarsi i piedi?

Dusan Vlahovic
Vlahovic / Jonathan Moscrop/GettyImages

L'impressione, ad oggi, è che ai bianconeri serva più Depay che Milik, più rischiare che accontentarsi. Tuttavia, le esigenze di un mercato in continua evoluzione non permettono di stilare due colonne nette e immutabili di pro e contro. Milik o Depay, cosa sceglieranno Allegri e la dirigenza della Juventus?

facebooktwitterreddit