Milan

Milan-Spezia 1-2, le pagelle dei rossoneri: Leao leader, errore pesante di Kalulu

Alessio Eremita
Rafael Leao
Rafael Leao / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ecco le pagelle del Milan al termine del match perso contro lo Spezia, in occasione della 22a giornata del campionato di Serie A.

Maignan 6,5 - Incolpevole in occasione dei due gol dello Spezia. Provvidenziale in altrettanti interventi decisivi.

Florenzi 5,5 - Si perde Verdi in occasione del pareggio aquilotto (dal 70’ Calabria 6 - Subentra e dà vivacità, non male per uno che non gioca da circa due mesi).

Gabbia 6 - Si comporta bene in difesa con Kalulu, ma quelle due reti subite pesano tantissimo sul bilancio complessivo del centra

Kalulu 5 - Disputa una buonissima partita fino al 95', minuti in cui macchia la propria prestazione con l'errata marcatura su Agudelo da cui scaturisce il definitivo 2-1 spezzino.

Theo Hernandez 5 - Giornata da dimenticare per il capitano del Milan, reo di aver fallito anche un calcio di rigore nel primo tempo.

Bakayoko 6 - Bene nei contrasti, male nell'impostazione del gioco. Certamente non la sua miglior partita, seppur sufficiente.

Krunic 6,5 - Disputa una prestazione di livello che non fa rimpiangere l'assenza di Tonali. Suo l'assist in profondità per il gol di Leao.

Saelemaekers 5,5 - Non incide a dovere e termina la sua prova dopo neanche un'ora (dal 57’ Messias 6 - Sarebbe l'autore del gol-vittoria se non fosse per il clamoroso errore commesso dall'arbitro Serra).

Brahim Diaz 5 - Lo spagnolo manca di fantasia e incisività là davanti. Non è più quello dell'anno scorso (dal 70’ Giroud sv).

Zlatan Ibrahimovic 6,5 - Ci prova in tutti i modi, ma non riesce a buttarla dentro. Apprezzabile il dispendio di energie in attacco, anche al servizio dei compagni.

Rafael Leao 7,5 - È il leader di un Milan in netta difficoltà realizzativa rispetto alle precedenti partite. L'attaccante portoghese attacca la profondità, viene spesso cercato dai compagni e crea numerose occasioni da gol: prima del gol del momentaneo vantaggio, si procura un calcio di rigore (poi fallito da Theo Hernandez) rubando palla a Provedel.(dall’84’ Rebic sv).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit