Milan

Il Milan si allena su Zoom: così si svolgono le sedute da casa

Alessio Eremita
Stefano Pioli
Stefano Pioli / Gabriele Maltinti/GettyImages
facebooktwitterreddit

La strategia di allenamento utilizzata nel periodo Covid del 2020 ha funzionato e così, a distanza di più di un anno, Stefano Pioli ha deciso di sfruttarla nuovamente durante le festività natalizie. In attesa del raduno ufficiale a Milanello, previsto per giovedì 30 dicembre, il Milan si è ritrovato virtualmente in video-collegamento su Zoom per svolgere alcuni esercizi atletici e ritrovare la corretta forma fisica. Le sedute durano circa un'ora e sono gestite dai collaboratori di Pioli.

Theo Bernard Hernandez
Milan / Gabriele Maltinti/GettyImages

Ecco quanto svelato da La Gazzetta dello Sport: "Si tratta di lavoro cosiddetto “total body”, ovvero che va a coinvolgere tutto il corpo attraverso esercizi statici, dinamici, di equilibrio e di forza. Insomma: gambe, braccia, addominali, squat e via dicendo. Coinvolgimento in effetti è la parola chiave, perché non riguarda soltanto la parte strettamente fisica, ma l’insieme del lavoro. Ecco perché di sottofondo c’è sempre la musica, come avviene in palestra a Milanello. Ed ecco perché Pioli e il suo staff in questa circostanza hanno scelto, pur potendolo fare, di non raccogliere i dati biometrici dei giocatori. Lo scopo è coinvolgere con un particolare occhio di riguardo all’aspetto mentale. Tanto da mettere sul piatto questo accordo, che si può raccontare più o meno così: in presenza di un lavoro svolto come si deve sotto tutti gli aspetti, la squadra avrà un bonus per un giorno di riposo in più da poter utilizzare più avanti. Un aspetto motivazionale non indifferente".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit