Milan-Roma 2-2, le pagelle dei rossoneri: ottimo Kalulu, il solito Leao

Francesco Castorani
AC Milan v AS Roma - Serie A
AC Milan v AS Roma - Serie A / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Milan assapora i tre punti e poi si arrende clamorosamente nel finale a Ibañez e Abraham. A San Siro finisce 2-2 tra Milan e Roma tra l'incredulità dei tifosi rossoneri. Un solo punto che non cambia la classifica di nessuna delle due. Le pagelle del Milan di Stefano Pioli.

Tatarusanu 6 - Due uscite sicure e nessun tentativo nello specchio da respingere. Sul colpo di testa del 2-1 di Ibañez non può nulla, tantomeno sul raddoppio di Abraham che aveva provato a sventare.

Calabria 5.5 - Parte bene e senza errori, poi Zalewski origina un paio di pericoli nella sua zona di competenza. Nel finale si fa mettere in difficoltà da El Shaarawy.

Kalulu 7 - Contiene Tammy Abraham e sopratutto sceglie il tempo giusto per sfuggire alla marcatura di Ibañez e colpire di testa il vantaggio del Milan.

Tomori 5.5 - Qualche imprecisione nei duelli con gli attaccanti giallorossi e un cartellino ingenuo rimediato. Prestazione insufficiente, a causa del risultato finale.

Theo Hernandez 6.5 - Sgroppa due-tre volte sulla fascia sinistra e prova a far paura. Causa l'ammonizione di Nicolò Zaniolo e la sua transizione manda al tiro Brahim Diaz.

Bennacer 6.5 - Si presenta nel primo tempo come il giocatore più esperto in campo. Corre tanto e gestisce moltissimi palloni. È tra più in forma del Milan in questo momento. (Dal 74° Vranckx 5.5 - Non incide sulla gara).

Tonali 6.5 - Fa fatica a organizzare le manovre offensive dei rossoneri, ma poi basta il suo calcio educato per portare in vantaggio la squadra. Pennellata da angolo sulla testa di Kalulu e rossoneri avanti nel parziale.

Saelemaekers 6 - Prova a creare pericoli sulla destra, dove Ibañez lo contiene benissimo. Non ci riesce, ma i tre punti arrivano comunque. (Dall'85° Gabbia sv)

Brahim Diaz 6 - Si muove sulla trequarti reclamando spesso la sfera tra le linee, ma la schermatura costante di Cristante non gli permette molte giocate. (Dal 70° Pobega 7 - Raddoppia e pensa di chiudere la gara, poi subisce anche lui l'arrembaggio giallorosso).

Leao 7 - Sulla sinistra può puntare Celik ammonito, ma Mancini arriva presto a raddoppiare. Per il resto del tempo non crea pericoli, ma gli basta un contropiede per regalare il secondo gol. Assist perfetto per Pobega.

Giroud 5.5 - Nel primo tempo la manovra non passa mai da lui. Schiacciato tra i tre difensori centrali giallorossi, tocca la palla pochissime volte e nei duelli aerei viene sovrastato da Chris Smalling. (Dall'85° De Ketelaere sv).

facebooktwitterreddit