Milan

Milan, nuovo stadio: perché l'ipotesi Sesto non è solo un bluff

Giancarlo Pacelli
Paolo Maldini, technical area director of AC Milan, and...
Paolo Maldini, technical area director of AC Milan, and... / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Con l’arrivo della RedBird il Milan inizierà a parlare sul serio anche del progetto Stadio? Come riporta il Corriere della Sera, accanto al progetto avviato con i cugini dell’Inter per un nuovo impianto ci sarebbe una sorta di Piano B, che vedrebbe il terreno di gioco ergersi a Sesto San Giovanni, dunque al di fuori di Milano.

RedBird sceglie Sesto San Giovanni

Appare evidente che con l’arrivo degli statunitensi la dirigenza rossonera sia sempre più impegnata sul fronte Stadio. Manca ancora ovviamente una decisione definitiva e ufficiale, tuttavia è evidente che l’ipotesi Sesto San Giovanni come nuova sede sia tutt’altro che campata in aria.

Flag Placement Ceremony At Generali Tower Designed By Zaha Hadid
San Siro / Pier Marco Tacca/GettyImages

È bene ricordare che la RedBird ha già interessi nella zona di Sesto controllando l’area industriale di MilanoSesto, dove appunto si vorrebbe dare vita al nuovo impianto. Quest’ultimo, secondo le indiscrezioni lanciate dal Corriere della Sera, dovrebbe essere posizionato vicino all’edifico che un tempo ospitava l’altoforno Tagliaferri, che dovrebbe a sua volta essere sfruttato come una sorta di porta d’ingresso del nuovo stadio. A testimonianza di tale aspetto il quotidiano cita anche la presenza di un disegno e di un modellino relativi proprio al progetto che riguarda Sesto San Giovanni.

facebooktwitterreddit