Milan

Pioli: "Siamo stati poco precisi, pareggio giusto. Ecco cos'ha Ibra"

Andrea Gigante
Stefano Pioli
Stefano Pioli / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Finisce 0-0 tra Milan e Juventus. Al termine della partita, Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione dei suoi ragazzi. Ecco le parole dell'allenatore dei rossoneri.

Stefano Pioli
Stefano Pioli / Emilio Andreoli/GettyImages

Opinione sulla partita:
"È stata una gara giusta, ci è mancato qualcosa nell’area di rigore. A volte siamo stati poco precisi e poco decisi, ma anche il terreno di gioco ha influito non permettendoci di controllare bene il pallone. Ma sulla prestazione non posso dire nulla, siamo stati attenti e decisi, lasciando alla Juve poche occasioni".

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?
"Il nostro è mezzo vuoto per la gara con lo Spezia, non per stasera. Avessimo vinto l’altra sera questo pari avrebbe un altro significato e la squadra lo sa. Juve e Inter diranno molto sul nostro futuro, se vinceremo il derby ci proveremo fino alla fine. Altrimenti sarà un campionato simile allo scorso anno dove siamo arrivati secondi solo all’ultimo. Serve rimanere attaccati e concentrati, continuando così e sapendo che per fare cose straordinarie ci vogliono sforzi eccellenti".

Sulle difficoltà in attacco:
"Oggi abbiamo provato a lavorare tra le linee loro, trovando buone soluzioni. Poi ci è mancata l’ultima giocata, ma non credo sia mancata la posizione o l’avere i giocatori dentro l’area. Poi se si sbagliano gli ultimi passaggi non è perché siamo in pochi avanti. È però un momento dove le gare sono dure per tutti, vincere è complicato e ci vuole il guizzo, l’essere più qualitativi. Ma ritroveremo quella fluidità che dobbiamo avere. Dobbiamo portare avanti il nostro modo di giocare senza farci condizionare. Non è stata una settimana semplice, normale che l’ultima sconfitta abbia lasciato scorie. Si vince con la squadra, ma delle prove di singoli fanno alzare il livello".

Su Rebic:
"Oggi lo volevo mettere prima, ma il cambio di Ibra ci ha tolto uno slot e ho preferito fare altro. Sta meglio, poi più gioca più entra in condizione. Tornerà determinante sia che giochi più largo che giochi più centrale".

Come sta Ibra?
"Ha accusato un dolore al tendine dando la responsabilità al terreno. Speriamo recuperi nei prossimi giorni".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit