Serie A

Le probabili formazioni di Milan-Inter

Giancarlo Pacelli
Stadio San Siro
Stadio San Siro / Maria Moratti/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sabato 3 settembre allo stadio San Siro di Milano andrà in scena l'atteso derby tra Milan e Inter. Una sfida sempre particolare, dove i protagonisti storicamente regalano spettacolo e reti. I rossoneri sono reduci da una sfida non esaltante come quella di Reggio Emilia contro un Sassuolo ben messo in campo. Mentre la squadra nerazzurra si è ripresa dopo il ko di Roma grazie ad una vittoria netta contro la Cremonese.

La probabile formazione del Milan contro il Sassuolo - Serie A

Pioli vuole tornare a vincere per rimanere tra le prime della classe. Per ottenere ciò dovrebbe tornare a pieno regime, in particolare in difesa con il ritorno di Kalulu e Tomori, una delle coppie più forti della Serie A. Per il centrocampo oltre a Tonali e Bennacer, il tecnico dovrebbe concedere spazio a Saelemaekers. De Ketelaere dovrebbe essere preferito a Brahim come componente del terzetto alle spalle di Giroud.

La probabile formazione del Milan

Maignan - Il portiere francese si è rivelato il migliore in campo contro il Sassuolo, parando un rigore a Berardi.
Calabria - Contro il Sassuolo non è sceso in campo, nel Derby sarà in campo anche per l'infortunio di Florenzi.
Kalulu - È rimasto a riposo (almeno per ottanta minuti) contro il Sassuolo. Contro l'Inter riprenderà il suo posto da titolare.
Tomori - Titolare inamovibile anche al Mapei Stadium, difficile rinunciare all'inglese.
Theo Hernandez - Nei derby storicamente si scatena. È una delle pedine più importanti della rosa di Pioli.
Bennacer - Martedì contro il Sassuolo ha preso per mano il centrocampo rossonero e conferma la sua ottima condizione fisica.
Tonali - Rimasto a riposo, almeno inizialmente, nel match infrasettimanale. Nel Derby la sua presenza sarà fondamentale.
Saelemaekers - Prestazione non brillantissima contro il Sassuolo. Sarà ballottaggio fino all'ultimo con Messias.
De Ketelaere - Difficile rinunciare al talento belga per una sfida tanto importante come quella contro l'Inter.
Rafael Leao - I suoi guizzi sono spesso decisivi. Pioli non può gestirlo proprio in questo momento. Giocherà dal 1'.
Giroud - La condizione non perfetta di Origi costringerà il francese agli straordinari.

Milan-Inter, come possono scendere in campo i rossoneri

Davide Frattesi, Brahim Díaz
Brahim Diaz in azione contro il Sassuolo / Danilo Di Giovanni/GettyImages

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, De Ketelaere, Rafael Leao; Giroud. Allenatore: Pioli.

La probabile formazione dell'Inter contro il Milan - Serie A

I nerazzurri di Inzaghi tornano a sorridere dopo la sconfitta amara contro la Lazio. La Cremonese non ha provocato problemi, se non in una fase di stanca del secondo tempo, e l'Inter ha potuto vincere in scioltezza nonostante le numerose assenze, tra cui quella di Lukaku. L'obiettivo è replicare questa performance, ma contro il Milan sarà molto difficile.

La probabile formazione dell'Inter

Handanovic - Contro la Cremonese ha schermato tutte le palle goal eccezion fatta per la rete finale di Okereke che non ha oscurato la sua partita.
Skriniar - Fondamentale e inamovibile. Spente le voci di mercato su di lui lo sloveno è tornato a difendere come è suo solito fare.
De Vrij - Come il compagno Skriniar, anche l'olandese ha dato prova di saper gestire le manovre offensive avversarie.
Bastoni - Inzaghi non ha grosse alternative. Sarà lui a completare il trio difensivo.
Dumfries - Ormai è una certezza, pochi come lui corrono lungo tutta la fascia. Fondamentale è la sua tenacia offensiva.
Barella - Ha ritrovato la sua condizione ottimane dopo un primissimo inizio di campionato un po' sottotono. Contro il Milan vorrà ripetersi.
Brozovic - Sarà lui il regista della squadra in mezzo al campo.
Calhanoglu - Si è ripreso la titolarità dopo la panchina contro la Lazio e ora il turco non vuole più perderla. Per lui poi, quella contro il Milan, non è una gara come tutte le altre.
Dimarco - Sarà lui a correre avanti e indietro sulla fascia mancina dell'Inter? È in vantaggio su Darmian, ballottaggio che verrà sciolto nelle ultimissime ore prima della gara.
Dzeko - Senza Lukaku, Inzaghi si affiderà probabilmente al bosniaco come boa centrale dell'attacco.
Lautaro - Impossibile rinunciare ai gol e alle prestazioni dell'argentino in un match delicato come quello contro il Milan.

Milan-Inter, come possono scendere in campo i nerazzurri

Simone Inzaghi, Hakan Calhanoglu
Calhanoglu e Inzaghi / Giuseppe Cottini/GettyImages

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Dimarco; Dzeko, Lautaro. Allenatore: Inzaghi.


facebooktwitterreddit