Inter

Calhanoglu-Inter, è lui il post Eriksen: i nerazzurri fanno un (piccolo) affare?

Alessio Eremita
Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu / Marcio Machado/Getty Images
facebooktwitterreddit

Hakan Calhanoglu sarà a breve un nuovo calciatore dell'Inter. Il centrocampista turco ha da poco concluso il fallimentare cammino a EURO 2020 con la Turchia e domani sosterrà le visite mediche per il club nerazzurro, a cui si legherà con un contratto fino al 2024 da 5 milioni di euro più uno di bonus. Uno sgambetto al Milan che vale doppio, perché Calhanoglu arriverà a parametro zero e prenderà il posto di Christian Eriksen, colto da malore in Danimarca-Finlandia e attualmente a riposo nella propria abitazione di Odense, in attesa di capire se ci saranno i margini per un possibile ritorno in campo. Come sempre quando accade un imprevisto, i campioni d'Italia hanno risposto presente. Ora toccherà a Calhanoglu allontanare le critiche e conquistare il cuore del popolo nerazzurro, ma una grande mano dovrà giungere anche dal tecnico Simone Inzaghi, che lo sfrutterà come mezzala box-to-box sulla falsariga di Luis Alberto alla Lazio.

AC Milan v FC Internazionale - Serie A
Christian Eriksen, Hakan Calhanoglu / Anadolu Agency/Getty Images

Non si discute la qualità di Calhanoglu, ma la sua scarsa continuità che potrebbe causare numerosi problemi all'Inter nell'arco di una stagione. E a confermare ogni sensazione soggettiva sono i numeri inconfutabili: Calha ha realizzato 32 gol in 172 partite con il Milan, mentre nell'annata appena conclusa 9 reti (di cui 4 in Serie A) e 12 assist in 43 presenze. Inoltre, non è mai andato in doppia cifra nel nostro campionato. Sono simili le statistiche che riguardano Eriksen: 8 gol e 4 assist in 60 partite con l'Inter, mentre nella stagione 2020/21 sono stati 4 i gol (di cui 3 in Serie A) in 34 presenze, conditi da un solo assist.

Perché Calhanoglu sarebbe dunque un (piccolo) affare?

Innanzitutto per l'aspetto economico, perché rimpiazzare un titolare in così poco tempo, sfruttando la perfetta situazione di mercato, non dev'essere stato semplice. E poi, per il fatto che Calhanoglu conosce già la città e il campionato italiano, dunque può abituarsi più rapidamente al gioco di Inzaghi. All'apparenza è un'operazione per tappare un buco non programmato, e il test è stato brillantemente superato. Per diventare un vero affare, però, Calhanoglu dovrà prendere per mano l'Inter e riportarla a splendere anche in Europa.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sul calciomercato.

facebooktwitterreddit