Romelu Lukaku

Lukaku dopo le parole di Pastorello: "Non permetto a nessuno di parlare a nome mio"

Giovanni Benvenuto
Lukaku
Lukaku / Visionhaus/GettyImages
facebooktwitterreddit

Romelu Lukaku ha preso in qualche modo le distanze da Federico Pastorello, con quest'ultimo che ha rilasciato nelle ultime ore le seguenti dichiarazioni al quotidiano la Repubblica in merito a un eventuale addio del centravanti belga al Chelsea: "L'Inter? Tanto rumore per nulla. Ha nel cuore il club e i tifosi, non l’ha mai nascosto, come l’amore per l’Anderlecht dove vorrebbe chiudere la carriera. Ma non possiamo ipotizzare trattative: il Chelsea ha definito la cessione del club, non conosciamo gli interlocutori, figuriamoci se possiamo aprire discorsi con Inter o Milan. Bisogna aspettare".

Dichiarazioni che non sono piaciute affatto a Lukaku che - tramite il noto social network Instagram - ha voluto bacchettare il suo agente: "Non permetterò mai a nessuno di parlare per me. Ho tenuto la bocca chiusa e mi sono concentrato sull'aiutare la squadra e nel chiudere la stagione nel miglior modo possibile. Quindi, se qualcuno là fuori sta provando a dire qualcosa riguardo me e il club, non lo faccia a mio nome". 

Lukaku risponde così alle parole di Pastorello, affermando che nessuno potrà mai parlare a suo nome. Uscita quella dell'agente che non è stata affatto digerita dall'attaccante, momentaneamente concentrato sul finale di stagione coi blues.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit