Serie A

Lotta Champions League: la regola spiega cosa succederebbe in caso di pari punti tra Napoli, Juve e Milan

Francesca D'Amato
Apr 27, 2021, 10:36 AM GMT+2
Dries Mertens
Dries Mertens / Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Poche volte si è visto un campionato di Serie A così acceso, sia per quanto riguarda la zona retrocessione che per la lotta per un posto in Champions League. Per alcune squadre questo non è un bene però. Prendiamo come esempio il Milan che, nonostante sia stato nelle prime posizioni per tutta la stagione, oggi sarebbe fuori dall'Europa dei grandi. I posti sono solo quattro e oltre ad Inter, a quota 79 punti, e Atalanta a quota 68, c'è un trio a quota 66 e al momento per la classifica avulsa vedrebbe Napoli terzo, Juventus quarta e rossoneri quinti. Ma quando il campionato giungerà al termine, la classifica in caso di arrivo di tre squadre a pari punti sarà stilata diversamente, andiamo con ordine.

Gennaro Gattuso
Gattuso, Napoli / Soccrates Images/Getty Images

Mancano ancora alcuni scontri diretti tra le squadre in corsa per la Champions. Il Milan deve ancora affrontare Juventus e Atalanta. Così, per il momento, a decidere è la differenza reti complessiva, in tutto il campionato, delle tre squadre. Quella dei rossoneri è la peggiore: 60 gol fatti, 41 subiti dopo la Lazio, +19. Davanti a tutti c'è il Napoli di Gattuso, 73 gol fatto, 37 subiti. I partenopei stanno marciando alla grande con la frenata Juve e il successo in casa del Toro. Se i bianconeri e i campani fossero alla pari anche qui, e ci vuole poco, si passerebbe alle reti fatte. Anche qui però, il Napoli è nettamente avanti: 73, contro le 65 della Vecchia Signora.

Cristiano Ronaldo
Kulusevski e Cristiano Ronaldo / Soccrates Images/Getty Images

Se il campionato terminasse con Juventus, Napoli e Milan alla pari, a comandare sarebbe la classifica avulsa nelle partite tra le tre squadre. E qui finora ci sono gli uomini di Gattuso e di Pirlo a 6 punti, mentre i rossoneri a 3. A Stefano Pioli servirebbe un successo allo Stadium di Torino per parificare tutto quanto. E se ci fosse un'altra parità conterebbe la differenza reti in questi stessi scontri diretti. Al momento la Juve è a +2, mentre Napoli e Milan a -1 ma andrà riaggiornata dopo la sfida tra bianconeri e rossoneri del 9 maggio. E se sarà pari ancora, si torna alla differenza reti complessiva, dove oggi comanda Gattuso. Insomma, sono tanti i calcoli da fare, ma da qui al 23 maggio c'è ancora tempo.

Segui 90min su Instagram per restare aggiornato sulla Serie A.

facebooktwitterreddit