Leao rassicura i tifosi: "Quando torno parlo con il Milan, ho già incontrato Maldini"

Andrea Gigante
Rafael Leao
Rafael Leao / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

I tifosi del Milan avevano paura di mandarlo in Qatar. Sapevano infatti che sul palcoscenico più blasonato di tutti, quello del Mondiale, Rafael Leao si sarebbe fatto valere e che avrebbe inevitabilmente attirato diverse pretendenti, pronte ad approfittare del suo contratto in scadenza nel 2024.

Proprio dal ritiro della nazionale portoghese, l'attaccante manda però un messaggio che a tutto il popolo rossonero suona come la più dolce delle melodie. Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, rivela infatti di aver già avuto un incontro molto positivo con Paolo Maldini e che discuterà meglio del suo rinnovo una volta che avrà fatto ritorno a Milano.

Rafael Leao, Lawrence Ati Zigi
Rafael Leao / Richard Heathcote/GettyImages

"Sono contento, orgoglioso, ora devo stare concentrato sul Mondiale, poi col Milan parlerò appena arrivo. Se ho voglia di firmare il contratto? Già prima di arrivare in nazionale abbiamo fatto una riunione con Maldini, è stata positiva, quindi quando arriverò a Milano parleremo bene", ha dichiarato Leao alla rosea.

La trattativa però è tutt'altro che in discesa: da dirimere resta la questione legata ai quasi 20 milioni (interessi compresi) che il portoghese deve allo Sporting Lisbona per la rescissione unilaterale del contratto, ma soprattutto le elevate richieste del suo entourage, con Jorge Mendes e l'avvocato francese Ted Dimvula che chiedono molto di più dei 6 milioni di euro messi sul piatto dai rossoneri.

facebooktwitterreddit