eSports

Le ultime indiscrezioni su FIFA 23: la (possibile) data dell'annuncio e le novità

Andrea Gigante
FIFA
FIFA / SOPA Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Cresce l'attesa per l'arrivo della nuova edizione di FIFA, il videogioco prodotto da EA Sports che è diventato ormai il più famoso al mondo.

FIFA 23 sarà l'ultimo capitolo realizzato con i diritti messi a disposizione dalla FIFA, dato che dall'anno prossimo scadrà la partnership tra la casa videoludica canadese e la federazione internazionale. Questo non ha però ridimensionato le ambizioni dei programmatori, che hanno ancora intenzione di premere sull'acceleratore e di proporre alcune novità.

Come riporta eXputer, Electronic Arts vorrebbe rendere FIFA 23 un “titolo unificato” e non è da escludere che nel prossimo gioco possa essere presente per la prima volta la Coppa del Mondo sia maschile sia femminile.

Si punterà ancora sul cross-play, ossia sull'abbattimento delle barriere che impedirebbero a utenti con console differenti di giocare l'uno contro l'altro. Tuttavia, è da escludere l'ipotesi free-to-play: a differenza del competitor eFootball di Konami, FIFA 23 sarà normalmente a pagamento.

Ma quando verrà annunciato il gioco più atteso del pianeta? EA non ha ancora rilasciato una data, ma molti insider ritengono che lo farà intorno ai primi di luglio. Bisognerà dunque aspettare ancora per conoscere alcuni dettagli, come le licenze e le squadre presenti nel titolo.

Con tutta probabilità ci sarà il ritorno della Juventus, che qualche giorno fa ha chiuso l'esclusiva con Konami.

Ancora meno sono le notizie sulle possibili feature. Ad esempio, il leaker FUTZone ha rivelato che quasi sicuramente non ci sarà ancora la modalità Carriera Online, la cui programmazione sta richiedendo più tempo del previsto. Probabile allora che il publisher canadese decida di tenerla da parte e di inserirla nell'edizione del 2023/23 che - ricordiamo - si chiamerà EA Sports FC.

Un altro dubbio sorge però spontaneo: a chi cederà i propri diritti la FIFA? Il candidato numero uno è chiaramente Konami, ma anche 2K (la casa del franchise NBA più popolare nel gaming) segue con attenzione la vicenda.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit