Le stagioni post-Scudetto nell'era dei tre punti

La crisi del Napoli post Scudetto è tra le peggiori delle squadre campioni d'Italia nell'epoca dei tre punti a vittoria.

SSC Napoli v Genoa CFC - Serie A TIM
SSC Napoli v Genoa CFC - Serie A TIM / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli ha cambiato ancora. Dopo l'arrivo di Rudi Garcia al posto di Luciano Spalletti e quello di Walter Mazzarri al posto dell'allenatore francese, è stato ufficializzato un altro ritorno. Si tratta di Francesco Calzona, vice di Maurizio Sarri nel triennio storico in azzurro e collaboratore dell'attuale CT della Nazionale italiana nella stagione 2021-22.

La scelta di accettare una nuova avventura nel 2022, quella della Nazionale slovacca di Stanislav Lobotka e ora il a un ritorno a Napoli per i prossimi mesi. Mesi che non potranno certo cancellare il disastroso avvio della stagione 2023-24, ma in cui proverà a limitare i danni.

La squadra azzurra ha 36 punti nella corrente Serie A. Ha perso 8 partite su 24 (una su 3), vincendone 10 e pareggiando le altre 6. È distante dalla vetta della classifica occupata dall'Inter ben 27 punti, 9 sono invece quelli che la separano dal quarto posto di Atalanta e Bologna. Attualmente è fuori da qualunque competizione europea che verrà disputata nella prossima stagione. Per attuare un altro confronto doloroso con quella passata, il Napoli alla 24ª aveva totalizzato 65 punti, due in più dell'Inter di oggi, 29 in più rispetto a quelli collezionati in questa annata.

Un bilancio disastroso che ha pochi riferimenti nel passato, se guardiamo questa particolare classifica nell'epoca dei tre punti a stagione (1994-95).

Tabella piazzamento stagioni post Scudetto

  • 1995-96. Juventus - 2° posto
  • 1996-97. Milan - 11° posto
  • 1997-98. Juventus - 1° posto
  • 1998-99. Juventus- 7° posto
  • 1999-00. Milan - 3° posto
  • 2000-01. Lazio - 3° posto
  • 2001-02. Roma - 2° posto
  • 2002-03. Juventus - 1° posto
  • 2003-04. Juventus - 3° posto
  • 2004-05. Milan - 2° posto
  • 2005-06. Juventus - 20° posto
  • 2006-07. Inter - 1° posto
  • 2007-08. Inter - 1° posto
  • 2008-09. Inter - 1° posto
  • 2009-10. Inter - 1° posto
  • 2010-11. Inter - 2° posto
  • 2011-12. Milan - 2° posto
  • 2012-13. Juventus - 1° posto
  • 2013-14. Juventus- 1° posto
  • 2014-15. Juventus- 1° posto
  • 2015-16. Juventus- 1° posto
  • 2016-17. Juventus- 1° posto
  • 2017-18. Juventus- 1° posto
  • 2018-19. Juventus- 1° posto
  • 2019-20. Juventus- 1° posto
  • 2020-21. Juventus- 4° posto
  • 2021-22. Inter - 2° posto
  • 2022-23. Milan - 4° posto
  • 2023-24. Napoli - 9° posto (attualmente)

Secondo, primo, massimo terzo e quarto posto, nella maggior parte dei casi. Nella storia della Serie A da tre punti, circoscritta agli ultimi 30 anni, non si evincono molte storie di crolli così fragorosi.

Le peggiori stagioni post Scudetto

Le stagioni più negative risalgono agli sgoccioli dell'altro secolo, a ridosso degli anni 2000. Il flop più grande è quello del Milan 1996-97. Dopo le vittorie con Capello, tra cui quella dello Scudetto dell'annata precedente, il tecnico lascia la guida rossonera per accasarsi al Real Madrid. Lo sostituisce Oscar Tabarez, che però dura soltanto 11 giornate, prima di essere rilevato da Arrigo Sacchi. Il ritorno in rossonero non è felice, il Milan vive una stagione di transizione completa: viene eliminato anche dalla Champions League nella fase a girone e chiude la Serie A all'11° posto con 43 punti, ottenendo il peggior piazzamento dell'era Berlusconi.

Oscar Tabarez
AS Photo Archive / Alessandro Sabattini/GettyImages

Un paio di stagioni più tardi la crisi tocca invece la Juventus. Si tratta di una squadra fortissima, che ha dominato l'ultimo decennio italiano e che rimarrà pressocché invariata per quanto concerne il mercato. Alle spalle di Del Piero e Inzaghi c'è il Pallone d'Oro Zinedine Zidane, campione del Mondo 1998 con la Francia, e in panchina Marcello Lippi. Gli infortuni complicano una stagione avviata bene, per un gruppo storico che Maurizio Crosetti su Repubblica definiva "senza più benzina e motivazioni".

A gennaio arriva anche Henry, ma esplode il caos Lippi-futuro. Il suo ciclo si chiude anzitempo tra annunci di matrimoni imminenti con l'Inter e viene rilevato da Carlo Ancelotti che, seppur spingendosi fino alla Semifinale di Champions League contro il Manchester United, crolla in Serie A. I bianconeri chiudono il campionato al sesto posto a pari merito con l'Udinese e perdono lo spareggio per accedere alla successiva Coppa Uefa contro i friulani.

Zinedine Zidane
Zinedine Zidane / Claudio Villa/ Grazia Neri/GettyImages

Il Napoli rischia, dopo circa 25 anni, ed escludendo la Juventus retrocessa per la vicenda Calciopoli, di diventare la peggior squadra post Scudetto nell'epoca dei tre punti a vittoria. Riuscirà Calzona a scongiurare la mancata qualificazione alle prossime competizioni europee?