Champions League

Le probabili formazioni di Napoli - Liverpool

La redazione di 90min
Luciano Spalletti
Luciano Spalletti / Ivan Romano/GettyImages
facebooktwitterreddit

Manca sempre meno all'esordio stagionale del Napoli in Champions League. Dopo un anno di assenza dalla massima competizione targata UEFA, i partenopei si preparano ad affrontare una delle sfide più delicate dell'intera fase a gironi: quella contro il Liverpool. I Reds non stanno passando un bel momento in Premier League, ma in Europa vogliono rifarsi. Ecco le probabili formazioni delle due squadre.

La probabile formazione del Napoli contro il Liverpool

Dopo la forte botta ricevuta nel match contro la Lazio, il Napoli dovrà fare a meno di Lozano. Pertanto, nel 4-3-3 di Luciano Spalletti sarà Politano ad agire largo a destra. Il tridente sarà ovviamente completato da Osimhen e da Kvaratskhelia. A centrocampo il tecnico si affida ancora una volta al terzetto composto da Lobotka in regia e Zielinski e Anguissa come mezze ali.

La probabile formazione del Napoli

Meret - Ha mandato ottime risposte nelle ultime uscite e con i Reds vuole blindare la porta;
Di Lorenzo - Il capitano è una pedina insostituibile nello scacchiere di Spalletti, che gli darà il compito di marcare Luis Diaz;
Rrahmani - Il kosovaro non avrà problemi a vincere il ballottaggio con Ostigard e sarà lui a presenziare al fianco di Kim;
Kim - Il coreano ha già segnato due gol in questa stagione e con il suo tempismo sui calci piazzati può far male anche agli inglesi;
Mario Rui - La concorrenza con Oliveira per ora non preoccupa, salvo sorprese ci sarà ancora lui a sinistra;
Anguissa - Il camerunese dovrà mettere la sua fisicità al servizio dei compagni e impedire l'avanzamento degli avversari inglesi;
Lobotka - Spalletti non vuole rinunciare al suo Iniesta, che dovrà trovare la tracce giuste per mettere in difficoltà il centrocampo di Klopp;
Zielinski - È il giocatore che deve garantire palleggio e qualità in mezzo al campo. Il Napoli conta molto sul polacco nelle transizioni offensive;
Politano - Visto il forfait di Lozano, Politano ha l'occasione di potersi esprimere al meglio senza l'ingombrante ombra del messicano pronto a sostituirlo;
Osimhen - Per il ruolo di centravanti nessun dubbio: sarà Osimhen a guidare l'attacco dei partenopei contro i Reds;
Kvaratskhelia - "Kvaradona" vuole dimostrare di essere uno dei talenti migliori d'Europa e il match contro il Liverpool è il palcoscenico migliore per farlo.

Napoli-Liverpool, come possono scendere in campo i partenopei

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore: Luciano Spalletti.

La probabile formazione del Liverpool contro il Napoli

L'infortunio rimediato da Carvalho contro l'Everton ha aggravato la forte emergenza del Liverpool a centrocampo. Senza lui, Thiago, Keita, Henderson e Oxlade-Chamberlain, Jurgen Klopp confermerà il giovane Elliot nel terzetto lì in mezzo. Nessun dubbio invece circa la linea difensiva, che sarà guidata da van Dijk e che vedrà Alexander-Arnold e Robertson macinare chilometri sulle fasce. In avanti, Salah e Luis Diaz serviranno palloni golosi per Darwin Nunez.

La probabile formazione del Liverpool

Alisson - L'ex Roma ha incassato qualche gol di troppo finora, ma resta uno dei migliori portieri al mondo;
Alexander-Arnold - Per offrire una spinta in più sulla corsia di destra, Klopp punta ancora una volta sul terzino inglese;
Matip - Konaté freme dalla voglia di scendere in campo (ma è fuori per infortunio), così Klopp deve decidere tra il camerunese o Gomez;
van Dijk - Sarà lui il muro che i giocatori del Napoli dovranno provare ad abbattere per avvicinarsi dalle parti di Alisson;
Robertson - Sulla sinistra Tsimikas non sta sfigurando, ma lo scozzese rimane il titolare indiscusso;
Elliott - Come abbiamo detto, il Liverpool è in piena crisi a metà campo e il classe 2003 vuole cogliere la palla al balzo per racimolare un minutaggio importante;
Fabinho - Non solo corsa e fantasia, i Reds hanno bisogno anche della fisicità del brasiliano;
Milner - A 36 anni suonati, Milner ricopre ancora un ruolo fondamentale nella rosa di Klopp, che ricorre a lui ogni volta che ce n'è bisogno;
Salah - Nessuno può minare alla titolarità dell'egiziano, pericolo numero uno nel tridente dei Reds;
Nunez - Grandi prestazioni alternate a qualche eccesso di foga di troppo finora. Eppure, il Napoli deve guardarsi bene dai movimenti dell'uruguaiano, che già l'anno scorso in Champions ha fatto vedere di poter colpire;
Luis Diaz - Con l'addio di Mané, a monopolizzare la corsia di sinistra è il colombiano, autore di un buon inizio di stagione.

Napoli-Liverpool, come possono scendere in campo i Reds

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Elliott, Fabinho, Milner; Salah, Nunez, Luis Diaz. Allenatore: Jurgen Klopp.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit