Le probabili formazioni della 13ª giornata di Serie A

Davide Martini
Rafa Leao
Rafa Leao / Paolo Rattini/Getty Images
facebooktwitterreddit

Ultima domenica di campionato per la Serie A in un 2020 che il calcio mondiale non potrà dimenticare. Nella speranza che il nuovo anno sia quello dell'uscita dal tunnel della pandemia ci si aspetta risposte importanti da un turno che come l'infrasettimanale presenta scontri diretti molto attesi. Fari in particolare sul confronto tra Sassuolo e Milan, test severo per i rossoneri ancora senza Ibrahimovic, e sull'Inter, che cercherà di sfruttare il turno favorevole a livello di calendario rispetto alla Roma, cui manca solo l'affermazione contro una big per cominciare a sognare in grande e attesa dall'Atalanta che testerà il proprio futuro senza Gomez. In serata all in anche per Simone Inzaghi e Gattuso: Lazio e Napoli non possono più perdere terreno, a maggior ragione se nel pomeriggio l'Inter centrerà la sesta vittoria consecutiva...

1. Torino-Bologna, ore 12.30

Jonathan Moscrop/Getty Images

Torino

Giampaolo cambia tutto rispetto alla sfortunata partita contro la Roma: tornano la difesa a quattro e le due punte: dentro Rincon, Rodriguez e Bonazzoli per Buongiorno, Meitè e lo squalificato Singo. Ancora panchina per Sirigu.

4-3-1-2: V. Milinkovic-Savic; Vojvoda, Lyanco, Bremer, Rodriguez; Gojak, Rincon, Linetty; Lukic; Belotti, Bonazzoli. Indisponibili: Murru, Ansaldi, Baselli, Millico, Verdi, Zaza. Squalificati: Singo. All.: M. Giampaolo.

Bologna

Medel lascia il posto a Svanberg, Ravaglia si riprende quello tra i pali: queste le novità presentate da Mihajlovic rispetto a La Spezia.

4-2-3-1: Da Costa; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Denswil; Svanberg, Dominguez; Vignato, Soriano, Barrow; Palacio. Indisponibili: F. Ravaglia, Skorupski, Hickey, Mbaye, Schouten, Orsolini, Sansone, Santander, Skov Olsen. Squalificati: nessuno. All.: S. Mihajlovic.

2. Benevento-Genoa, ore 15

Francesco Pecoraro/Getty Images

Benevento

Inzaghi non si fida del Genoa e rafforza il centrocampo: fuori Improta e Insigne a favore di una mediana a tre dove Ionita prende il posto in regia dello squalificato Schiattarella.

4-4-2: Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Hetemaj, Ionita, Dabo; Iago Falque, Caprari; Lapadula. Indisponibili: Caldirola, Maggio, Moncini. Squalificati: Schiattarella. All.: F. Inzaghi.

Genoa

Maran osa alla caccia della vittoria che manca dalla prima giornata: intatto il 4-4-2 delle ultime partite, ma c’è Pjaca come quarto di centrocampo. Si rivede Criscito al posto dell’infortunato Pellegrini, Destro riparte dalla panchina dopo la doppietta al Milan.

4-4-2: Perin; Goldaniga, Bani, Masiello, Criscito; Ghiglione, Sturaro, Rovella, Pjaca; Shomurodov, Scamacca. Indisponibili: Marchetti, Biraschi, Lu. Pellegrini, C. Zapata, Cassata, Parigini. Squalificati: nessuno. All.: R. Maran.

3. Cagliari-Udinese, ore 15

Enrico Locci/Getty Images

Cagliari

Di Francesco può tornare a contare sulla formazione titolare, eccetto il nuovo forfait di Klavan, sostituito da Ceppitelli: rispetto a Parma tornano Marin e Simeone che scalzano Oliva e Pavoletti.

4-3-2-1: Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli, Lykogiannis; Marin, Rog; Nandez, Joao Pedro, Sottil; Simeone. Indisponibili: Faragò, Klavan, Tripaldelli, Ounas. Squalificati: nessuno. All.: E. Di Francesco.

Udinese 

Gotti non tocca la formazione delle ultime uscite: confermato Bonifazi al centro della difesa al posto dell’infortunato Nuytinck e la formula dell’attacco senza prime punte di ruolo.

3-5-2: Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Stryger-Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Zegeelar; Deulofeu, Pussetto. Indisponibili: Nuytinck, Jajalo, Forestieri, Okaka. Squalificati: Arslan. All.: L. Gotti.  

4. Inter-Spezia, ore 15

Hakimi
Hakimi / Jonathan Moscrop/Getty Images

Inter

Turnover, ma solo a centrocampo dove cambiano tre quinti rispetto alla partita contro il Napoli: fasce nuove con Hakimi e Perisic, si rivede Vidal titolare in campionato dopo due settimane.

3-5-2: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; Lukaku, Martinez. Indisponibili: Nainggolan, Vecino, Pinamonti, Sanchez. Squalificati: nessuno. All.: A. Conte.

Spezia

Torna Terzi che rileva lo squalificato Chabot, a sinistra Simone Bastoni la spunta su Marchizza. Conferma per Estevez a centrocampo e per Agudelo nel tridente titolare.

4-3-3: Provedel; Ferrer, Terzi, Erlic, S. Bastoni; Estevez, M. Ricci, Pobega; Gyasi, Nzola, Agudelo. Indisponibili: Zoet, Dell’Orco, Mattiello, Galabinov, Verde. Squalificati: Chabot. All.: V. Italiano.

5. Sassuolo-Milan, ore 15

Alessandro Sabattini/Getty Images

Sassuolo

Arriva la capolista e De Zerbi ripresenta l’assetto titolare, almeno in attacco. Unica variazione, forzata, Obiang per lo squalificato Locatelli.

4-2-3-1: Consigli; Toljan, Chiriches, G. Ferrari, Rogerio; M. Lopez, Obiang; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo. Indisponibili: Romagna, F. Ricci. Squalificati: Haraslin. All.: R. De Zerbi.

Milan

Pioli recupera Hernandez, ma non rischia Saelemaekers e Rebic: il belga comincia dalla panchina, il croato non è convocato. Di punta tocca a Leao.

4-2-3-1: G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, A. Romagnoli, Hernandez; Kessié, Tonali; Castillejo, Calhanoglu, Hauge; Leao. Indisponibili: Gabbia, Kjaer, Bennacer, Ibrahimovic, Rebic. Squalificati: nessuno. All.: S. Pioli.

6. Atalanta-Roma, ore 18

Giuseppe Bellini/Getty Images

Atalanta

Gasperini conferma l’undici che ha spaventato la Juventus: nuova esclusione per Gomez e Ilicic, Malinovskyi la spunta su Miranchuk sulla trequarti al fianco di Pessina.

3-4-2-1: Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Malinovskyi; D. Zapata. Indisponibili: Caldara, Pasalic. Squalificati: nessuno. All.: G. Gasperini.

Roma

Mirante si riprende la porta dopo quattro turni di assenza, per il resto Fonseca presenta altre due novità rispetto alla formazione che ha passeggiato contro il Torino: Karsdorp per Peres a destra e Pedro al posto di Villar con arretramento di Pellegrini a centrocampo.

3-4-2-1: Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Lor. Pellegrini, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. Indisponibili: Santon, Pastore, Zaniolo. Squalificati: nessuno. All.: P. Fonseca.

7. Lazio-Napoli, ore 20.45

Escalante
Escalante / VINCENZO PINTO/Getty Images

Lazio

I biancocelesti tornano a giocare la domenica dopo un mese e Inzaghi presenta la miglior formazione possibile: torna Acerbi, in regia però Leiva non recupera, nuova occasione per Escalante.

3-5-2: Reina; Luiz Felipe, Acerbi, P. Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Escalante, Luis Alberto, Marusic; Immobile, Correa. Indisponibili: Fares, Lulic, Leiva. Squalificati: nessuno. All.: S. Inzaghi.

Napoli

Con appena tre attaccanti a disposizione, oltre a Llorente, Gattuso non opta per la soluzione Elmas sulla trequarti e cambia modulo rafforzando il centrocampo.

4-3-3: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Bakayoko, Fabian Ruiz, Zielinski, Politano, Petagna, Lozano. Indisponibili: Mertens, Osimhen. Squalificati: L. Insigne. All.: G. Gattuso.

facebooktwitterreddit