Primo Piano

Le preparazioni atletiche sono più dure in Italia che all'estero?

Andrea Gigante
Antonio Conte
Antonio Conte / JUNG YEON-JE/GettyImages
facebooktwitterreddit

La preparazione atletica è un momento cruciale per la buona riuscita di una stagione. È durante i ritiri infatti che un giocatore mette nelle gambe le energie giuste da impiegare nel corso del campionato; ecco perché spesso si punta molto su allunghi, ripetute, gradoni e tutti quegli esercizi che i detrattori della corsa detestano intensamente.

In Italia domina l'usanza di trasferirsi in montagna per un paio di settimane in modo da rendere la preparazione più sopportabile almeno sotto l'aspetto del clima. Tuttavia, nel calcio di oggi bisogna tenere in considerazione anche il lato relativo al marketing e un nuovo mercato esplorato dai club di tutto il mondo è quello asiatico.

Lo sta imparando a caro prezzo il Tottenham che, dopo essere sbarcato a Seoul dopo un volo interminabile, sta facendo i conti con l'umidità della Corea del Sud. Eppure, non è soltanto il caldo a stroncare i poveri Spurs; anzi, quello sembra essere l'ultimo dei loro problemi. Infatti, circola nelle ultime ore un video che ritrae Kane e compagni accasciarsi esausti a bordocampo a causa dell'allenamento asfissiante di Antonio Conte.

A quanto pare, al termine di una seduta della durata di due ore, il tecnico salentino ha dato ordini al suo fedele preparatore atletico Gian Piero Ventrone di far compiere ai giocatori ben 42 giri del campo, lungo 105 metri. Piccolo sconto per i nazionali che ne hanno dovuti fare "soltanto" 30,

Un post-workout estenuante che ha fatto accasciare più di mezza squadra al suolo tra l'apprensione dei 6000 spettatori presenti, preoccupati per le condizioni dell'idolo di casa Heung-Min Son. Soltanto Davidson Sanchez, Pape Matar Sarr, Bryan Gil e Troy Parrott si sono comportati come se nulla fosse. Eroi.

Poco dopo è stato un altro allenatore italiano a far parlare di sé per i suoi metodi di allenamento molto...estremi. In un video sempre diffuso sui social, si può notare infatti un Gennaro Gattuso più battagliero che mai mentre rialza letteralmente di peso i giocatori del Valencia che provavano a prendersi una pausa dalla seduta.

All'estero i tecnici italiani vengono apprezzati parecchio anche per la qualità del lavoro che fanno compiere durante la preparazione atletica; infatti fa sempre piacere vedere i giocatori della propria squadra correre a 100 all'ora anche a maggio e spessa la tenuta fisica ottimale fa la differenza nel finale di stagione.

In Premier League e in Liga, complici dei calendari molto fitti, si lavora più sulla prevenzione degli infortuni che sull'aspetto aerobico. Meno corsa a secco e meno palestra, ma più esercizi con la palla sono il mantra nei campionati inglese e spagnolo, ma le preparazioni degli allenatori italiani fanno sempre la differenza. D'altronde, "Italians do it better".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit