Milan

Le pagelle del Milan (vs Inter): Leao esalta, il solito Tonali

Francesco Castorani
AC Milan v FC Internazionale - Serie A
AC Milan v FC Internazionale - Serie A / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Milan non sbaglia nel derby contro l'Inter e ribalta l'iniziale svantaggio di Brozovic a San Siro. Leao quando è in serata non si tiene e oggi è una delle sue notti magiche; Giroud mette il timbro e si dimostra in forma e ancora decisivo. Tonali è il solito tuttocampista a cui è impossibile rinunciare. Da rivedere qualche aspetto difensivo per Pioli che, nonostante le due reti incassate, a fine partita può sorridere e festeggiare i tre punti. I voti dei calciatori rossoneri.

Maignan 7 - Non ha colpe sui gol di Brozovic e Dzeko, e si esalta sul colpo di testa di Lautaro.

Calabria 5.5 - Si perde Darmian nel secondo tempo e l'Inter accorcia riaccendendo la gara. (Dall'84' Kjaer sv)

Tomori 5.5 - Non sembra solido come ci ha abituato nella scorsa stagione. Dzeko lo anticipa e nelle spazzate è spesso impreciso.

Kalulu 5 - Sbaglia in occasione del vantaggio nerazzurro e con Tomori concede troppo a un'Inter senza Lukaku.

Theo Hernandez 6 - Subito nervoso dopo il duello con Dumfries. Il giallo lo frena un po', ma contiene gli attacchi dell'olandese con ordine e sfiora la gioia personale in un paio di occasioni.

Bennacer 5.5 - Non da la sostanza di Tonali a centrocampo e ha colpe condivise in occasione del vantaggio nerazzurro.

Tonali 7 - Soffre il primo quarto d'ora, ma poi esplode tutta la sua energia. Recupera, strappa in avanti e non si ferma mai, togliendosi anche lo sfizio dell'assist per Leao. (Dall'84' Pobega sv)

Messias 5.5 - Non fa mai la differenza contro Darmian e un Bastoni in estrema difficoltà. (Dal 73' Saelemaekers 5.5, Pioli lo inserisce per aiutare Calabria a contenere Darmian. Non riesce a dare il supporto sperato)

De Ketelaere 6 - Tra le linee si fa notare a tratti. Conquista una punizione pericolosa, ma poco di più. (Dal 62' B. Diaz 5.5, gioca pochi palloni e gestisce male un paio di contropiedei)

Leao 8 - Quando vive determinati momenti all'interno della gara è incontenibile. Un gol, un assist, una magia che porta a un altro gol. Era il migliore l'anno scorso e sembra esserlo anche quest'anno.

Giroud 7.5 - Scalda il mancino nel corso di primo tempo e alla prima occasione del secondo tempo gonfia la rete con un sinistro strozzato su cui Handanovic non arriva. (Dal 73' Origi 6, si muove tanto e ci prova due volte dalla distanza.)

facebooktwitterreddit